Ultimo aggiornamento: sabato 08 maggio 2021 16:52

Coraggio, Italia: con un’impresa la montagna Rojita si può scalare

27.06.2017 | 00:45

Ci siamo, è il giorno della semifinale degli Europei che vedrà l’Italia affrontare la Spagna, favorita indiscussa per la vittoria finale della competizione. Se la nostra Under 21 viene giustamente reputata tra le più forti di sempre, accostata anche a quelle vittoriose di Cesare Maldini e Marco Tardelli, il discorso vale a maggior ragione per la Rojita. Non serve neanche menzionare i titolari, li trovate in calce: basta vedere chi – con ogni probabilità – il ct Albert Celades porterà in panchina per rendersi conto dei diversi rapporti di forza: da Inaki Williams, stella dell’Athletic Bilbao, a Denis Suarez del Barcellona, passando per Gayà e Soler (Valencia), Odriozola e Oyarzabal (Real Sociedad). Il quadro è già abbastanza chiaro, per suffragare la tesi di chi sostiene che contro le Furie Rosse servirà un’impresa, se non un vero e proprio miracolo. Senza che tale dato di fatto funga però da alibi. Percorso netto per i nostri avversari sin qui (5-0 alla Macedonia, 3-1 al Portogallo e 1-0 alla Serbia con molto turnover), mentre gli azzurrini sono reduci dall’1-0 alla Germania valso la qualificazione malgrado la rovinosa – ma alla fine indolore – sconfitta con la Repubblica Ceca, preceduta dal successo all’esordio contro la Danimarca. Venendo alle probabili formazioni, Gigi Di Biagio deve fare i conti con due assenze eccellenti per squalifica, quelle di Conti e Berardi. Per sostituirli pronti Calabria (favorito su Ferrari) e Petagna, che andrebbe a completare il tridente con Bernardeschi e Chiesa. Mentre il già citato Ferrari potrebbe rientrare in gioco se Caldara, in dubbio dopo aver saltato la rifinitura, non dovesse farcela. Tutto confermato tra le file iberiche, con lo speculare 4-3-3 che avrà come finalizzatori Deulofeu, Sandro Ramirez e Marco Asensio, ispirati da Saul Niguez e Dani Ceballos. Fischio d’inizio alle ore 21, dirigerà le operazioni il quotato arbitro sloveno Slavko Vincic e le due squadre scenderanno in campo conoscendo già l’identità della finalista, dal momento che alle 18 è in programma Inghilterra-Germania. Coraggio, Italia: la montagna Roja con un’impresa si può scalare.

Probabili formazioni

SPAGNA (4-3-3): Kepa Arrizabalaga; Bellerin, Vallejo, Meré, Jonny Castro; Saul Niguez, Llorente, Ceballos; Deulofeu, Sandro Ramirez, Asensio. Ct: Celades

 

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Rugani, Caldara (Ferrari), Barreca; Benassi, Gagliardini, Pellegrini; Chiesa, Petagna, Bernardeschi. Ct: Di Biagio

 

 

Foto: Twitter Nazionale italiana