Ultimo aggiornamento: venerdi' 19 luglio 2019 00:31

ESTRO E STRAPOTERE FISICO: REINE-ADELAIDE, DALL’ARSENAL ALLA LIGUE 1 PER SPICCARE IL VOLO

11.04.2019 | 12:55

Weekend scoppiettante il Ligue 1, con un protagonista assoluto: Jeff Reine-Adelaide. L’esterno offensivo francese, ex Arsenal, ha letteralmente trascinato il suo Angers al rocambolesco pareggio contro il Rennes: allo “Stade Raymond Kopa” ospiti in vantaggio con Ben Arfa, poi i padroni di casa ribaltano il punteggio in apertura di ripresa; al 47’ Reine-Adelaide spara un mancino imprendibile sul primo palo e cinque minuti più tardi sforna l’assist al bacio per Bahoken. All’ora di gioco arriva il pareggio del Rennes con l’ex Milan Niang, poi Ben Arfa dal dischetto non sbaglia per il nuovo sorpasso Rennes. Ma la partita non finisce qui: al terzo minuto di recupero Reine-Adelaide, ancora lui, segna il gol del definitivo 3-3, uscendo vincente da una mischia in mezzo all’area di rigore. Una prestazione maiuscola del gioiello transalpino, alla sua prima doppietta da professionista, ormai avviato verso la definitiva consacrazione.

Nato a Champigny-sur-Marne il 17 gennaio 1998, Jeff Reine-Adelaide muove i suoi primi passi nel mondo del calcio nella squadra della sua città, lo Champigny FC, dove resta fino al 2006. Poi il trasferimento al Torcy, club nel quale si mette in evidenza al punto da attirare l’attenzione delle big francesi. Alla fine la spuntò il Lens, uno dei migliori settori giovanili di Francia, che riuscì a prendere il talentino 12enne. Con i giallorossi Reine-Adelaide ha subito dimostrato di essere un giocatore speciale, con qualità tecniche e fisiche nettamente sopra la media. E le brillanti prestazioni con il Lens gli permisero di scalare rapidamente le gerarchie con le selezioni giovanili francesi, partendo dall’Under 16 per arrivare all’Under 21, con cui ha debuttato lo scorso ottobre. Nell’estate 2015 ecco la svolta: la chiamata dell’Arsenal, che mette sul piatto circa 3 milioni di euro e in poco tempo chiude l’accordo per il Reine-Adelaide. Tre anni positivi con la maglia dei Gunners, passati tra formazione Under 21 e Under 23, più 8 apparizioni in prima squadra. Il suo esordio con l’Arsenal è datato 9 gennaio 2016, in occasione del match di FA Cup vinto 3-1 contro il Sunderland. Nel gennaio 2018 inizia una nuova avventura: l’Angers strappa il prestito di Reine-Adelaide fino a giugno, poi al termine della stagione il club transalpino decide di riscattare il suo cartellino. Un investimento che ora sta dando i suoi frutti, considerato che il classe ’98 ha contribuito in maniera importante al campionato da metà classifica della squadra guidata da Stephane Moulin. E la doppietta (i suoi primi due gol in maglia bianconera) messa a segno nel weekend contro il Rennes non è altro che la certificazione della sua crescita esponenziale. Una mossa intelligente del giovane talento francese, che ha scelto di mettersi in mostra in un campionato come la Ligue 1 sapendo che con l’Arsenal lo spazio a sua disposizione sarebbe stato risicato.

Jeff Reine-Adelaide è un’ala, principalmente destra, che ama però svariare su tutto il fronte offensivo. Potente quando parte in progressione, fa leva sul suo dribbling e su un ottimo controllo di palla per superare in slancio i suoi avversari e creare superiorità numerica sulle corsie esterne. Molto forte fisicamente, è alto 184 cm, non teme nessun tipo di duello corpo a corpo e sulle palle alte è un avversario ostico anche per i più prestanti difensori centrali. In possesso di un buon tiro dalla distanza e di una discreta visione di gioco, Jeff ha la capacità di crossare molto bene ed allo stesso tempo di tagliare al centro e andare alla conclusione: un giocatore creativo, imprevedibile ed estroso, che può fare la differenza in qualsiasi momento della partita. Lo sa bene l’Angers che lo ha blindato con un contratto fino al 2022 e per ora se lo tiene stretto. Ma Reine-Adelaide ha tutte le carte in regola per spiccare il volo verso lidi più prestigiosi.

 

Foto: Twitter ufficiale Angers