Ultimo aggiornamento: venerdi' 12 aprile 2024 12:30

Di Gregorio: “Il mio futuro? Sto bene a Monza. Non ho bisogno di scappare”

29.03.2024 | 12:00

L’estremo difensore del Monza Michele Di Gregorio, intervistato da La Stampa, ha parlato della prossima sfida che attende la squadra brianzola in campionato, contro il Torino, e del suo prossimo futuro. Queste le sue parole:

“Il Torino è una squadra fisica che a tratti ti fa giocare male. Juric e Palladino sono allenatori simili, ma forse Palladino è più flessibile e aperto a provare situazioni nuove. Il mio futuro? Mi piace pensare all’oggi senza guardare troppo in là perché altrimenti si fanno male le cose quotidiane. Voglio concentrami su questi due mesi col Monza. Poi, dopo l’ultima giornata di campionato, vedremo cosa ci sarà di concreto. Sto benissimo a Monza. Non ho bisogno di scappare. Se verrà qualcosa per fare uno step, lo valuteremo. Sono cresciuto tanto grazie ad Alfredo Magni, il preparatore di Donnarumma al Milan. Crede molto nell’intensità del lavoro e nell’utilità della palestra. Mi sono irrobustito.  Nei giorni scorsi abbiamo fatto un patto nello spogliatoio tra giocatori e allenatore: dobbiamo superare i punti dell’anno scorso quando abbiamo chiuso a 52. Ora ne abbiamo 42. Dobbiamo pensare di poter vincere ogni partita a partire da quella col Torino. Anch’io spero di arrivare in Nazionale, ma dopo gli Europei: adesso il gruppo è fatto. Non voglio viverla male, tengo lì questo desiderio come un sogno”.

Foto: Instagram Monza