Ultimo aggiornamento: venerdi' 28 febbraio 2020 00:25

De Zerbi: “Sono innamorato dei miei giocatori come persone. Rinnovo? Ho letto cose non vere e ci sono rimasto male”

08.02.2020 | 16:19

Alla vigilia della trasferta di Ferrara contro la Spal ha parlato il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi.
Ecco una parte di quanto emerso.

Sono innamorato dei miei giocatori come persone. So che pensano a quello che fanno e cercano di migliorarsi, poi anche con dei limiti ma chi ne ha di più sono io. Devo accettare i limiti d’età e d’esperienza dei miei giocatori.  Chiaramente bisogna dimostrare sempre in campo e in ogni allenamento“.

Sul rinnovo.
“Ho letto cose non vere e ci sono rimasto male: ho tanti difetti ma sono riconoscente. Sono riconoscente al Foggia perché mi ha fatto iniziare la carriera, al Benevento perché mi hanno dato una grande opportunità e così sono e sarò riconoscente al Sassuolo e a Carnevali per avermi portato qua. E’ stato riportato il falso e non mi sognerei mai di rifiutare, ad oggi, niente. Nessuno mi ha mai chiamato della società per parlare del rinnovo. E’ chiaro che mi sarebbe piaciuto essere chiamato. Mi dà fastidio se vengono riportate cose false del tipo che io ho rifiutato il rinnovo. Mi dà fastidio perché a febbraio non dico di no ad una società che mi ha scelto quando ero retrocesso a Benevento. Ho la memoria lunga e le persone non le snobbo mai“.

 

Foto: Twitter ufficiale Sassuolo