Ultimo aggiornamento: giovedi' 09 luglio 2020 00:37

DAL NOME PESANTE AI NUMERI DA URLO COL ZARAGOZA: LUIS SUAREZ, L’ORO DEL WATFORD

25.03.2020 | 14:30

I principali campionati europei sono attualmente fermi a causa dell’Emergenza Coronavirus. In Liga 2, la seconda divisione spagnola, il Cadice è al comando a quota 56, ma a distanza di un punto c’è il sorprendente Real Zaragoza trascinato dai gol di Luis Suarez. Ovviamente si tratta di un curioso caso di omonimia, l’attaccante in questione è un giovane colombiano che presto farà parlare di sé. Luis Javier Charris Suarez nasce a Santa Marta, il 2 dicembre del 1997, e sin dai tempi dell’infanzia inizia a rincorrere il pallone per le strade del proprio Barrio. Nel 2013 sostiene e supera a pieni voti un provino per l’Itagui Leones entrando a far parte del settore giovanile. La sua struttura e il suo importante passo gli consentono di diventare, giorno dopo giorno, un attaccante moderno e prolifico. Nel 2015 giunge il tanto atteso momento del debutto in prima squadra. Quelle poche presenze sono sufficienti per attirare le attenzioni di alcuni osservatori del Granada, in quel momento ancora sotto la proprietà dei Pozzo.

Suarez approda, dunque, in Spagna e gioca nella formazione B del club andaluso collezionando 5 marcature personali in 35 presenze alla sua prima stagione in Europa. A quel punto la proprietà lo trasferisce al Watford, scelta utile per far crescere ancor di più il classe 1997 dal punto di vista fisico. A Londra lavora tanto e poi inizia a girare in prestito: Real Valladolid B con 11 reti in 34 partite, Gimnastic de Tarragona con 7 centri in 36 incontri e, durante la scorsa estate, il 22enne accetta la chiamata del Real Zaragoza. Il suo impatto è stato a dir poco devastante, questa è probabilmente la stagione della sua consacrazione e i numeri sono da urlo: 17 gol in 30 gare disputate che valgono il secondo posto nella classifica cannonieri alle spalle del più esperto Stuani. Numeri importanti che lanciano gli aragonesi verso il ritorno in Liga e che fanno già sfregare le mani al Watford: il club londinese a giugno riavrà a disposizione il centravanti e l’impressione è che verrà confermato in rosa per poter iniziare a gonfiare la rete anche in Premier League. I Pozzo, senza alcun dubbio, molto presto realizzeranno l’ennesima super plusvalenza. Tuttavia, non è escluso che Suarez, in futuro, possa passare anche dall’Italia e dalla Serie A indossando la maglia dell’Udinese.

Foto: AS Colombia