Ultimo aggiornamento: sabato 20 luglio 2019 00:30

DAI PARAGONI CON MBAPPÉ ALLA CONSACRAZIONE IN PATRIA: FLORINEL COMAN, L’ORO DELLA STEAUA

24.06.2019 | 13:35

Tra i tanti talenti in rampa di lancio del calcio rumeno brilla soprattutto la stella di Florinel Coman. Esterno d’attacco che ama partire dalla sinistra per accentrarsi e calciare con il destro (può giocare anche sull’altra corsia o da punta centrale), il classe 1998 è di proprietà della Steaua Bucarest (rinominata recentemente FCSB), con la quale ha fatto sfracelli nella stagione appena conclusa: 38 presenze, 12 gol e 10 assist. E il talento di Coman si sta mettendo in evidenza anche nell’Europeo Under 21: venerdì scorso una sua doppietta ha mandato al tappeto la più quotata Inghilterra. Tecnica, progressione e ottimo piede, in patria ha scomodato paragoni importanti: Messi ma soprattutto Mbappé i campioni accostati al gioiellino rumeno, pronto a fare il grande salto nel calcio che conta.

Florinel Coman cresce nell’Accademia Hagi, famosissima in Romania, dove passa 5 anni e inizia a formarsi e a farsi notare nelle varie squadre giovanili come attaccante centrale, ma il suo primo grande passo è il trasferimento al Viitorul, dove entra nella storia del club. Fa il suo esordio appena diciassettenne in prima squadra nel 2015 e nell’anno successivo inizia a racimolare sempre più minuti, cambiando di ruolo: spostato come ala sinistra inizia a far capire con le sue giocate, anche nella selezione U17 della nazionale rumena, che è arrivato il momento di esplodere. Così, nella stagione 2016/2017, oltre ai 3 gol e 3 assist nella Uefa Youth League, con 6 gol e 7 assist è uno dei grandissimi protagonisti della conquista del campionato rumeno, il primo nella storia del Viitorul.
A fine stagione è la Steaua Bucarest a prelevarlo per circa 3 milioni di euro: la sua prima stagione lo vede prendere confidenza con l’Europa League (8 presenze, 1 gol e 1 assist) dove affronta anche la Lazio ma in campionato non gioca con la continuità che si aspettava (20 presenze ma pochi minuti). Nella stagione appena conclusa, però, ecco la definitiva consacrazione con numeri da urlo per un 20enne: ben 12 gol e 10 assist in 38 presenze che hanno portato la Steaua a un passo dal titolo.

Dotato di una velocità fuori dal comune e di un ottimo dribbling, Florentin Coman è un giocatore imprevedibile che può spaccare le partite da un momento all’altro. Prevalentemente destro, è letteralmente devastante sulla fascia sinistra, dove nell’uno contro uno è davvero difficile da arginare, soprattutto se ha campo davanti per sfruttare la sua corsa. Ha anche una struttura fisica importante, che gli permette di fronteggiare bene i difensori e di creare superiorità numerica nelle zone nevralgiche del campo. Senza dimenticare il grande senso del gol e le due doti da uomo-assist, che lo rendono una costante minaccia per le difese avversarie. Non a caso in patria lo definiscono già il “Mbappé rumeno”, sulle sue tracce ci sono gli osservatori di mezza Europa che hanno da tempo sui taccuini il nome di Florentin Coman, destinato ad una carriera da top.

 

Foto: sport.ro