Cristiano Ronaldo Twitter uff Champions League

CR7 e la Juve: la ricostruzione (parziale) di una giornata tra concreti passi in avanti e attesa spasmodica

La porta è aperta, ora la Juve aspetta che ad entrarci sia Cristiano Ronaldo. Il summit tra Mendes e Florentino Perez ha portato a quello che voleva il club bianconero: rottura. Adesso bisogna soltanto aspettare che il Real tramite il suo numero uno confermi la cifra pattuita (scritta o verbale poco importa), ovvero i famosi cento milioni necessari per perfezionare il trasferimento. La Juve ha un accordo da 30 milioni a stagione di ingaggio per quattro anni. Si sono rincorse mille voci: una partenza di Marotta e/o Paratici per Madrid, non confermata. Più facile che Jorge Mendes faccia il percorso inverso, dopo il via libera definitivo sulla cifra legata al cartellino di Florentino. Ma aspettiamo, ne vale la pena. L’attesa è spasmodica, la fiducia Juve cresce sempre più. Si sono rincorse mille voci, tutte infondate, su un imminente arrivo di CR7 a Torino. Le normali fantasie collegate a un’operazione che accende i milioni di tifosi juventini, ma anche tutti i semplici appassionati di calciomercato. Per la Juve non è più un problema capire chi sarà il sostituto di Cristiano al Real. La Juve aspetta soltanto di entrare in azione quando – dopo la rottura tra Florentino e l’agente – si abbasseranno le saracinesche di un fenomenale e irripetibile ciclo, quello di Ronaldo a Madrid.

 

Foto: Twitter ufficiale Champions League

Archivio: Calciomercato