Cristiano Ronaldo e Ancelotti Real Madrid Foto kosovapess

CR7 e Carletto: un sabato da nemici, ma un affetto davvero Real

Cristiano Ronaldo e Carlo Ancelotti mai potranno essere nemici. Meglio: potranno esserlo soltanto per un sabato pomeriggio, visto che il calendario propone Juve-Napoli, evento imperdibile delle 18. È una sfida che pesa tantissimo già alla settima giornata per i normali motivi di una rivalità tra la più forte e chi lavora per spodestare. Se la Juve vincesse, resterebbe a punteggio pieno e staccherebbe il Napoli di sei punti, non pochi; se la spuntasse Ancelotti, quantomeno se non perdesse, confermerebbe gli enormi progressi delle ultime settimane e renderebbe avvincente un campionato che ha bisogno di equilibrio e adrenalina. Ma CR7 e Carletto sono soprattutto amici, c’è affetto. Anzi, un affetto Real. Nessuno dimenticherà quanto accadde dopo la conquista della famosissima e agognatissima Decima del Madrid. Ronaldo avrebbe voluto la conferma di Ancelotti e spinse in tal senso. Invece, le frizioni tra l’allenatore e Florentino Perez portarono a un divorzio inevitabile. Ma l’affetto è rimasto, incancellabile.

Foto: kosovapess

Archivio: Altro