News
CALABRESI

DA COMPARSA IN TV ALL’ESORDIO CONTRO LA SUA ROMA: ARTURO CALABRESI, IL NUOVO DIFENSORE PESCATO DAL BOLOGNA

Esordio curioso per Arturo Calabresi: il giocatore sognava di esordire in Serie A con la maglia della Roma ma alla fine si è ritrovato nella sponda opposta. Al Dall’Ara il classe ’96 si è ritrovato contro la squadra che ha sempre tifato da bambino uscendo dal campo pure vittorioso. Il calcio è sempre stato nel suo sangue nonostante il passato curioso da comparsa televisiva.

Nel 2010 Arturo entra nel mondo della televisione grazie ad un apparizione nel celebre telefilm Boris. A fianco del padre vede per la prima volta le telecamere, che poi rincontrerà sul rettangolo verde con la maglia rossoblu del Bologna. Semplice caso per lui che ha sempre avuto in testa la palla esagonale e il manto erboso. Da piccolo era solito recarsi all’Olimpico a vedere un certo numero 10: Francesco Totti, oltre ai vari Batistuta e Montella presenti allora nella rosa della magica. Molti anni dopo Arturo corona il sogno di vestire la maglia del club capitolino con la primavera, precisamente nel periodo in cui Rudi Garcia allenava la prima squadra. Successivamente arriva la chiamata della vera Roma, che lo convoca in tournée estiva nel 2014. Lui ha sempre avuto come idolo De Rossi e quasi si spaventava ad emulare ogni suo gesto, come ad esempio un possibile intervento in scivolata sull’allora capitano Totti. Il difensore dal 2015 iniziò a vestire varie casacche come quelle di Livorno, Brescia, Spezia e Foggia, prima che la Roma decidesse di dargli il via libera.

Il Bologna se lo coccola dopo l’esordio diventato realtà nel campionato italiano. Lui sognava la Roma, quella squadra che ieri ha battuto e che forse spera di rincrociare al più presto nel corso della sua carriera.

Foto: Bologna TV

Archivio: News