Ultimo aggiornamento: lunedi' 18 ottobre 2021 00:30

Chiesa-Juve, dalla sorpresa del 29 settembre a una volata rapidissima

05.10.2020 | 19:35

Federico Chiesa alla Juve: una fumata bianca in cinque giorni, malgrado le diffidenze e le frenate senza senso da parte di chi la riteneva una trattativa impossibile e quasi saltata. Macché. Il contropiede perfetto da quando, era martedì 29 settembre, vi parlammo in esclusiva della Juve allo scoperto dopo avervi raccontato, durante la settimana precedente, il summit tra Ramadani e Paratici. La Juve non ha mai mollato, aveva garantito un pagamento dilazionato, come vi abbiamo sempre spiegato, per 60 milioni bonus compresi. Un diritto di riscatto che sarebbe diventato obbligo, a condizioni abbastanza semplici. Dieci milioni per il prestito in uno o due anni, poi l’obbligo di riscatto a 40 milioni più 10 milioni di bonus poco complicati. Totale 60. Chiesa voleva la Juve, considerava al capolinea la sua esperienza con la Fiorentina. Si trattava di aspettare gli esuberi Juve, certo, da Rugani a De Sciglio passando per Douglas Costa, ma l’epilogo era scritto. Malgrado la diffidenza, fino a poco più di 24 ore fa, di chi aveva allontanato Chiesa dalla Juve. Ma no, non è lontano, esattamente il contrario: Fede è dalla Juve.

Foto: Juventus.com