Ultimo aggiornamento: venerdi' 07 agosto 2020 20:21

CARLOS FERNÁNDEZ: L’ATTACCANTE RIVELAZIONE DEL GRANADA CERCA SPAZIO A SIVIGLIA

31.07.2020 | 15:00

Tecnica, fisicità e rapidità. L’identikit perfetto di Carlos Fernández. Il talento di casa Siviglia è maturato notevolmente in questa stagione disputata in prestito a Granada, sotto la guida tecnica di Diego Martinez. Giocatore moderno, capace di adattarsi anche a vari contesti tattici. Carlos è un centravanti dinamico: può agire come punta centrale e ricoprire anche il ruolo di seconda punta. All’occorrenza può essere schierato anche sulla trequarti. L’attaccante classe 1996 ha sfornato perfomances molto positive giocando sia nel 4-2-3-1 che nel 4-3-3. Il ragazzo è cresciuto e sbocciato nel Siviglia di Monchi. Dopo il grande exploit nelle giovanili del Siviglia (39 reti in 126 apparizioni), Fernández viene aggregato alla prima squadra nel 2013. Il debutto assoluto con il Siviglia avviene il 18 dicembre del 2013 a soli 17 anni. L’esordio in Liga arriva il 2 Marzo del 2014 al posto del compianto José Antonio Reyes. La rottura parziale del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro rischia di rallentare il giovane talento nel suo percorso di crescita, ma Fernández non si perde d’animo e continua a sognare. Il prestito al Deportivo in Segunda Devision determina gli effetti sperati: le 10 reti in 29 presenze con il club galiziano rappresentano un ottimo biglietto da visita in vista dell’avventura successiva ai piedi della Sierra Nevada. Nell’ultima stagione in prestito al Granada, Carlos Fernández sigla 11 reti in 34 presenze, fornendo anche 4 assist ai compagni. L’organizzazione del Granada esalta le caratteristiche di Carlos e dell’ex Udinese Darwin Machis, che conquistano dopo il lockdown il settimo posto e la qualificazione ai preliminari di Europa League. L’attaccante di Aljarafeño è stata l’autentica rivelazione del campionato e al ritorno al Siviglia chiede una chance per dimostrare tutto il suo valore. Nella capitale dell’Andalusia, Carlos ritrova Monchi, che dopo la pessima parentesi a Roma, è tornato alla base. Fernández ha un conto in sospeso: vuole convincere Lopetegui e prendersi la scena. A 24 anni è arrivato il momento della consacrazione.

Foto: Twitter ufficiale Granada