Buffon esultanza Juventus Twitter

Buffon: “Quest’anno tanti momenti difficili, ma ci siamo rialzati come sempre. La Nazionale…”

Gigi Buffon lascia la Juventus e parla della sua ultima stagione soffermandosi anche sulla Nazionale azzurra. Queste le sue dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa pochi istanti fa: “Quest’anno ci sono stati dei momenti difficili e a volte, com’è normale che sia, ho pensato che qualcosa potesse andare storto. Per fortuna, a parte la Champions, siamo riusciti a centrare campionato e Coppa Italia. Dopo il gol di Koulibaly abbiamo vissuto un momento delicato, ma abbiamo trovato la forza per rialzarci. Con il mio addio si chiude un ciclo? Sarebbe molto grave, se io pensassi una cosa del genere vuol dire non capire la Juve. Prima di me la Juve ha avuto talmente tanti portieri che se io avessi la minima presunzione che senza di me la Juve possa aver chiuso un ciclo… la Juve ha una certezza, che è una famiglia che guida la Juve da 95 anni e che ha la forza dei risultati. Io sono stato una parte importante ma una piccola parte. La Juve è una società che programma con largo anticipo le stagioni, sapevano che avrei detto addio, non si farà trovare impreparata, la Juve senza di me continuerà a vincere e gli obiettivi più ambiziosi arriveranno, ne sono certo. La Nazionale? Se Buffon è stato un problema 3 mesi fa, non oso immaginare cosa potrebbe succedere ora. La Nazionale ha dei grandi e giovani portieri su cui puntare. Italia-Olanda del 4 giugno? Non ci sarò, non ho bisogno di altre celebrazioni. Ho già dato tutto quando serviva dare tutto per la maglia azzurra. Se ho parlato con Casillas? No, non l’ho sentito. Ci tengo a sottolineare che, magari per difetto mio, mi sembra una situazione un po’ diversa. Iker col Real non so come si sono lasciati“.

Foto: Juventus Twitter

Archivio: News