Ultimo aggiornamento: mercoledi' 23 settembre 2020 21:06

Bufera Icardi: Mauro si difende, ma Zanetti…

16.10.2016 | 15:30

Mauro Icardi e l’Inter, una storia d’amore particolare. Come se si trattasse di una coppia di adolescenti, litigi compresi. Nelle ultime ore, intanto, la Curva Nord nerazzurra ha emanato un comunicato facendo riferimento a quanto raccontato dall’argentino nel libro autobiografico in merito alla lite avvenuta nel 2015 dopo Sassuolo-Inter: “È un bugiardo, con noi ha chiuso. Togliti la fascia, pagliaccio”. I sostenitori, a Icardi, contestano la ricostruzione dei fatti. Pertanto, il clima si è piuttosto pesante. Lo stesso calciatore, però, a poche ore dal match contro il Cagliari, tramite il proprio profilo Instagram, ha chiesto pubblicamente scusa: “Sono sorpreso e dispiaciuto, non volevo certo mettermi contro i miei tifosi. Spero che avrete compreso quanto importanti siete per me e quanta stima e quanto Amore nutra per Voi anche se deciderete di fischiarmi. Vi chiedo solo una cosa da Capitano: state vicini all’Inter come avete sempre fatto, io e i miei compagni abbiamo bisogno di Voi”. A parlare in merito all’accaduto è anche il vicepresidente dell’Inter, Javier Zanetti, che nel pre-partita ai microfoni di Premium Sport ha affermato: “Ci saranno dei provvedimenti purtroppo, i tifosi sono la cosa più importante e tutti dobbiamo rispettarli. Sono delle cose che non possiamo accettare, ogni singola persona che lavora con noi si deve saper comportare. In questo momento la cosa più importante è pensare alla partita, poi ne parleremo e vedremo cosa accadrà. Togliere la fascia ad Icardi? Parleremo dopo. Questo discorso comunque vale per tutti, non solo per Icardi. Il libro è una cosa privata sua, nessuno si aspettava una cosa del genere, siamo concentrati su altri obiettivi che sono più importanti. Questo non ci voleva, soprattutto alla vigilia di una partita così importante. Purtroppo esistono i social, utilizzati in maniera negativa. Noi dobbiamo salvaguardare la società e far rispettare i tifosi dell’Inter. Ogni singola persona deve stare attenta, può scrivere qualsiasi cosa, senza però danneggiare la storia della società”. Nel frattempo, la formazione di De Boer, è impegnata a San Siro contro il Cagliari di Rastelli. Non proprio l’atmosfera ideale per uscire da un momento negativo.

Foto: Inter Twitter