Ultimo aggiornamento: martedi' 20 agosto 2019 14:28

Brescia, Rigamonti non a norma? Soluzione Brianteo, ma Galliani spegne l’entusiasmo

09.04.2019 | 13:21

Il campionato che sta svolgendo il Brescia fan ben sperare ai tifosi e al patron Massimo Cellino. I lombardi, ora primi in classifica, avrebbero problemi qualora dovessero ottenere la promozione in Serie A: lo storico stadio Mario Rigamonti non è a norma per la massima competizione. Perciò la società avrebbe pensato a più riprese la soluzione più vicina: giocare al Brianteo stadio che ora il Monza utilizza per le partite casalinghe della Serie C. L’amico, dirigente dei biancorossi, Adriano Galliani ha parlato ai microfoni del Corriere di Brescia riguardo l’opzione di cui si starebbe parlando in casa biancazzurra: “Massimo è un amico e non me l’ha chiesto. Andrebbero progettati troppi lavori in una sola estate. Vanno messi i tornelli, non ci sono. Capisco che sarebbe una soluzione vicina, ma non è affatto semplice“.

Questo ad oggi lo scenario per la prima della classe della Serie B, che guida la graduatoria con 57 punti, a +3 dal Lecce nonostante la gara in meno giocata.