Ultimo aggiornamento: domenica 11 aprile 2021 18:26

BAUMGARTNER MAGIC MOMENT: FANTASIA E PERSONALITÀ AL SERVIZIO DELL’HOFFENHEIM

29.05.2020 | 14:55

Due gol per far volare l’Hoffenheim, che sogna un posto in Europa. Uno dei grandi protagonisti della 28esima giornata di Bundesliga è senza dubbio Christoph Baumgartner, talento austriaco classe 1999 dei “Die Blau”. Dopo la ripresa ha confermato il momento di forma che già aveva dimostrato di avere a inizio anno, continuando a stupire. Nelle ultime 15 partite ha realizzato 6 gol e 4 assist e a coronamento del suo magic moment è arrivata la partita con il Colonia, vinta per 3-1 dall’Hoffenheim grazie soprattutto alla grande doppietta di Baumgartner.

Cresciuto nelle giovanili del St.Polten, dopo aver mosso i primi passi nella piccola squadra della sua città natale, Horn, Baumgartner ha iniziato la scalata imponendosi subito come uno dei migliori prospetti del calcio austriaco. Al punto da esordire con la nazionale austriaca Under-16 e convincere l’Hoffenheim, che lo monitorava da tempo, a muoversi in anticipo rispetto agli altri club della Bundesliga e ad assicurarsi le sue prestazioni. Trequartista con caratteristiche da classico numero 10, piedi buoni, visione di gioco e capacità di inserimento stanno facendo la differenza per la squadra di Alfred Schreuder nel 2020, con in più 5 gol e 3 assist da inizio anno. La partita contro il Colonia è è stata l’ennesima conferma della sua crescita esponenziale che rendono Baumgartner una delle più belle scoperte dell’attuale Bundesliga. Ma il cammino del gioiellino classe ’99 non è stato tutto in discesa, anzi: l’esordio nel campionato tedesco, arrivato nelle ultime due giornate della stagione scorsa, è coinciso con un’ingenua espulsione (nella seconda gara) al termine del primo tempo, un rosso che è risultato decisivo per la sconfitta contro il Mainz. Un episodio che avrebbe potuto compromettere la sua esperienza all’Hoffenheim, ma dal quale invece ha preso forza per risalire alla grande. Ciò che più ha stupito subito di lui è stata però la tranquillità e l’abilità nel gestire la palla in ogni frangente della partita, senza mai perdere la concentrazione. Il talento e la personalità non mancano di certo a Baumgartner, in attesa della definitiva consacrazione in palcoscenici ancora più prestigiosi.

Foto: Twitter ufficiale Hoffenheim