Twitter Chelsea

Potenza esplosiva e visione di gioco: ecco chi è Bakayoko, il colosso che ha stregato il Milan

Un anno fa veniva pagato 40 milioni di euro, ma Tiemoué Bakayoko non è più un intoccabile in casa Chelsea. Il roccioso centrocampista classe ’94, reduce da una stagione non certo esaltante, è finito nel mirino del Milan, a caccia di un nome importante per rinforzare la linea mediana da consegnare a Gattuso. Una pista nota da giorni, il profilo del centrocampista francese piace non poco al club rossonero. La trattativa va avanti verso la definizione, si lavora sulla formula del prestito con diritto di riscatto tra i 32 e i 35 milioni di euro: l’operazione deve essere chiusa ma c’è grande fiducia. Affare che potrebbe essere agevolato dall’arrivo a Londra di Kovacic, che è diventato un rinforzo a disposizione di Sarri. Bakayoko è nato a Parigi ma di origini ivoriane, è un prodotto del vivaio del Rennes, nel cui settore giovanile ha mosso i primi passi dal 2008. Cinque anni dopo è stato promosso in prima squadra e nella sua prima annata in Ligue 1 totalizza 1 gol in 24 presenze. Nell’estate del 2014 viene acquistato per 8 milioni di euro dal Monaco, diventando un pilastro del club del Principato, prima di volare in Premier e sposare il progetto Chelsea, su esplicita richiesta di Conte. Mediano fortissimo fisicamente, prestante a livello di statura (quasi 190 centimetri) e di struttura, Bakayoko è un giocatore perfetto per fare da frangiflutti davanti alla difesa, ma che sa destreggiarsi bene anche da mezzala. Abilissimo in fase di interdizione, soprattutto grazie alle sue leve lunghe e alla potenza esplosiva. Dotato di una grande visione di gioco, che lo rende un utilissimo elemento anche sotto l’aspetto dell’impostazione. Un profilo di qualità e quantità che ha stregato il Milan, intenzionato a regalare a Gattuso un innesto di assoluto spessore.

 

Foto: Twitter ufficiale Chelsea

Archivio: Calciomercato