Ultimo aggiornamento: lunedi' 16 dicembre 2019 00:30

Atalanta, la lunga scalata di Pierluigi Gollini: dalla panchina della Dea all’esordio azzurro

16.11.2019 | 10:58

Pierluigi Gollini, ieri, ha coronato un sogno. L’estremo difensore dell’Atalanta, infatti, ha fatto il proprio esordio con la Nazionale di Roberto Mancini, a coronamento d’un momento magico personale, oltre che collettivo.

Il portiere classe ’95, infatti, ha chiuso un cerchio iniziato diverso tempo fa. Sin dai tempi dell’esordio in Serie A, con la maglia del Verona, passando per l’Aston Villa ed arrivando alla Dea di Gasperini. Una trafila percorsa in sordina, a fari spenti: anche con gli orobici, arriva per fare il secondo di Berisha, a cui, pian piano, ruba però il posto.

Una rincorsa continua, quella del Gollo, come lo chiamano gli amici, che, adesso, s’arricchisce d’un nuovo step, la maglia della Nazionale. Ma, come sempre, pensare che la scalata sia finita, per Gollini, sarebbe eresia…

Foto: Atalanta sito ufficiale