Ultimo aggiornamento: venerdi' 26 febbraio 2021 00:42

ANDREJ KOTNIK, UN JOLLY OFFENSIVO PER IL CROTONE

02.02.2017 | 10:00

Alla fine l’ha spuntata Kotnik. Dopo una serie di trattative che hanno coinvonto Budimir, Maxi Lopez e una serie infinita di altri giocatori, il Crotone nelle ultime ore di calciomercato è riuscito ad assicurarsi le prestazioni di Andrej Kotnik, jolly offensivo classe 1995, proveniente dal Nova Gorica con la formula del prestito con diritto di riscatto. Contratto depositato in Lega alle 22.59 dell’ultimo giorno di mercato, sul filo del rasoio, praticamente un’asta battuta sul gong con Udinese e Aston Villa pronte a inseririsi per bloccare il giocatore in vista del prossimo giugno. A prendere il posto del partente Palladino, che ha fatto ritorno al Genoa, sarà dunque lo sloveno 21enne multiruolo. Adattabile sia trequartista che seconda punta, ma anche vero e proprio centravanti di movimento. Un nome che forse in un primo momento avrà riscosso pochi consensi tra i tifosi calabresi, ma che presto potrebbe rivelarsi come un vero colpo di mercato per il sogno salvezza del Crotone.

Se dovessimo fare un paragone azzardato, potremmo dire che Andrej Kotnik ricorda un acerbo Josip Ilicic. E non potrebbe che essere così, considerando l’età del giovane innesto del Crotone. Con il fantasista della Fiorentina, Kotnik condivide anche la nazionalità. Qualche tempo fa ha dichiarato pubblicamente di ispirarsi a Zidane, un bel biglietto da visita per affacciarsi in Serie A, proprio dove Zizou esplose tra le fila della Juventus, consacrandosi al grande calcio. Le qualità per potersela giocare in Italia, per Kotnik, sembrano esserci. Il classe 1995 gioca prevalentemente nel ruolo di trequartista, ma può operare anche come seconda punta e – all’occorrenza – anche da prima punta di movimento. Insomma, un vero e proprio jolly offensivo, adattabile in più ruoli in base alle necessità. Il classico giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere, quello che mancava nella rosa di mister Davide Nicola dopo la partenza di Palladino. Kotnik, come il suo connazionale viola, è dotato di un ottimo piede (destro, a differenza di Ilicic). E senza tralasciare la sua abilità nei calci piazzatti, nei quali è un vero specialista. Nella stagione attuale ha siglato 2 gol in 19 presenze tra Prva Liga ed Europa League, numeri importanti se si pensa che il ragazzo gioca in pianta stabile in prima squadra soltanto da inizio 2016. Come detto, su Kotnik c’era anche l’interesse di Udinese e Aston Villa – tra le altre – pronte a contendersi lo sloveno in vista del prossimo giugno. Ma il Crotone ha anticipato tutti, muovendosi abilmente nelle ultime ore di mercato e assicurandosi le prestazioni del givane giocatore proprio sul gong. Andrej Kotnik può considerarsi una vera e propria scommessa last minute per la società calabrese, nonostante per il momento sia difficile capire se lo sloveno possa essere l’uomo giusto per gli Squali. In ogni caso, come al solito, l’ultima parola spetta sempre al campo.

Foto: sito ufficiale Crotone