Ultimo aggiornamento: giovedi' 11 aprile 2024 21:15

Acerbi su Juan Jesus: “Nulla contro di lui, ma non si può dare del razzista per una parola malintesa”

29.03.2024 | 09:40

Francesco Acerbi, ai taccuini del Corriere della Sera, ha commentato la sentenza del Giudice Sportivo, che lo assolto dall’accusa di razzismo per le presunte frasi rivolte a Juan Jesus ed ah raccontato come ha trascorso questi giorni in cui è stato nell’occhio del ciclone. Queste le sue parole:

“Ora che c’è la sentenza vorrei dire la mia: non ho nulla contro Juan Jesus e sono dispiaciuto anche per lui. Ma non si può dare del razzista a una persona per una parola malintesa nella concitazione di gioco. Ho percepito un grandissimo accanimento, come se avessi ammazzato qualcuno. Si sta umiliando una persona, massacrando anche la sua famiglia. La malattia che ho affrontato è stata una passeggiata in confronto a questa vicenda, non ho avuto paura a quei tempi. Tutti avevano già emesso la loro sentenza. E per tanti sono ancora un razzista, non ci sto. Se e quando arriverà la seconda stella potrò esserci. E a testa alta”.

Foto: Instagram Acerbi