Ultimo aggiornamento: martedi' 28 gennaio 2020 00:30

Llorente: “Juve? La squadra più grande d’Italia, anni meravigliosi. Se dovessi segnare…”

12.02.2018 | 14:46

Llorente
Fernando Llorente, attuale attaccante del Tottenham, ha parlato in vista dell’ottavo di finale di Champions League contro la sua ex Juventus, squadra con la quale ha conquistato in totale cinque trofei. Queste le sue dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Premium Sport: “Sono stati due anni meravigliosi, ho vestito la maglia della squadra più grande d’Italia. Ho la Juventus nel cuore, a quella città mi legano tanti ricordi. Ai tifosi bianconeri dico: avrò un’altra maglia, ma vi voglio bene, non vedo l’ora di rivedervi. Se dovessi fare gol? Non esulterei per rispetto, d’altronde quando sento la parola Juventus mi vengono ancora i brividi. Chi è favorito? Io dico 50 e 50, sono due squadre fortissime. Dopo il sorteggio mi sono detto che è stato il destino: ho incontrato la Juve anche ai tempi del Siviglia ma non ero andato a Torino perché infortunato. Sarà molto emozionante tornare. Se sento alcuni ex compagni? Sì, con Lichtsteiner, Chiellini e Marchisio ho un rapporto bellissimo, siamo come amici. Rivederli in campo in una sfida così significa che siamo ancora al top. Le differenze tra Allegri e Pochettino? Sono due grandissimi allenatori, Mauricio ha cambiato il Tottenham: dopo alcuni problemi iniziale, ora guardate dove siamo. Continuando così potremo anche iniziare ad alzare trofei. La lotta scudetto? Il Napoli sta facendo un’annata incredibile e gioca bene. La Juventus è abituata a vincere, alla fine la spunterà sicuramente”.
Foto: Llorente Twitter