Ultimo aggiornamento: venerdi' 19 luglio 2019 00:31

WESLEY 2000, TECNICA E PROGRESSIONE PER LA JUVE

12.04.2019 | 14:36

I colpi a parametro zero sono il piatto forte della Juventus. Dopo i vari Pogba, Pirlo e al più recente Ramsey, si aggiunge il giovane Wesley. Il brasiliano classe 2000 (che è extracomunitario, quindi la Juve dovrà decidere cosa fare) non è ancora ufficiale, ma l’indizio lanciato sui social dal calciatore lascia poco spazio all’immaginazione. Una foto sul suo profilo Instagram che lo ritrae col giaccone della Juventus e la scritta: “Dio mi ha riservato una nuova avventura”. Un post che però è durato meno di 24 ore perché il giovane brasiliano lo ha prontamente rimosso, forse sotto indicazione della società.

Wesley David de Oliveira Andrade, nasce il 13 marzo del 2000 a Retirolândia, in Brasile. Come tutti i giocatori brasiliani muove i suoi primi passi nel futsal, dove affina la tecnica e la sua progressione palla al piede. In un torneo viene notato da uno scout che decide di portarlo nel calcio a 11. All’età di 10 anni entra subito a far parte del Flamengo, dove svolge tutto il settore giovanile. La sua crescita è costante, tanto da essere un punto fermo anche nelle nazionali giovanili brasiliane. Nel 2017 si è laureato campione del Sudamericano Sub 17 con la maglia del Brasile e nel Mondiale di categoria, giocato in India, ha trovato anche il suo primo gol nella sfida persa in semifinale per 3-1 contro l’Inghilterra. In patria si è guadagnato il soprannome di Gasolina, vale a dire ‘Benzina’, grazie alle sue spiccate doti nella corsa e nella progressione palla al piede. Dopo tanti anni con la maglia del Flamengo, Wesley, non trova l’accordo per il rinnovo del contratto e così nel mese di marzo resta svincolato. Molte squadre spagnole e olandesi mettono gli occhi sul giovane terzino destro, ma ad avere la meglio è proprio la Juventus. Attualmente i bianconeri non possono tesserarlo visto lo stato di extracomunitario, ma lui si allena con la Juventus Under 23. Il direttore sportivo Fabio Paratici ha trovato l’intesa con l’agente del giocatore, Mino Raiola, e così Gasolina Wesley è pronto a mostrare le sue doti anche in Italia.

Terzino destro di spinta, Wesley, rappresenta il perfetto prototipo di esterno brasiliano. Fisico brevilineo, alto poco più di 170 cm, è dotato di un buon piede che gli consente di disegnare traiettorie perfette per i compagni. Più bravo in fase offensiva che in quella difensiva, il classe 2000 fa della progressione uno dei suoi punti di forza. Il soprannome Gasolina non ha bisogno di troppe spiegazioni e l’accostamento a uno come Dani Alves lascia ben sperare. Tatticamente può essere schierato come esterno sia in una linea difensiva a quattro che in un centrocampo a cinque.

Foto: YouTube Flamengo Tv