Ola Aina Twitter personale

VELOCITÀ E FORZA FISICA: OLA AINA, DA PUPILLO DI CONTE ALL’AVVENTURA SOTTO IL SEGNO DEL TORO

Il Torino abbraccia Ola Aina, confermate le indiscrezioni dei giorni scorsi. Il club granata ha raggiunto l’accordo con il Chelsea per il prestito del calciatore classe 1996, che è arrivato in città nelle scorse ore per sostenere le visite mediche di rito e firmare il contratto che lo legherà alla società granata. Un colpo di prospettiva e dalle indiscusse qualità: il laterale nigeriano aggregarsi da subito al gruppo di mister Mazzarri in attesa della prima partita contro la Roma.

Di nazionalità nigeriana, Ola Aina è nato a Londra l’8 ottobre 1996. Cresciuto calcisticamente nel Chelsea, con cui ha esordito nella FA Youth League il 19 aprile 2013 nella partita vinta per 2-1 con il Liverpool. Dopo tre anni nelle giovanili e 85 presenze complessive, il 15 ottobre 2016 è arrivato anche l’esordio in Premier League nella partita vinta per 3-0 contro il Leicester. Sotto la guida di Antonio Conte, Aina – fino a quel momento sempre impiegato come esterno di destra nella difesa a quattro – inizia a destreggiarsi in una difesa a tre, mettendosi in luce come quinto (o quarto, nel 3-4-3 di Don Antonio) di centrocampo, abile sia sulla più familiare fascia destra (che predilige, essendo un destro naturale) sia su quella opposta. Nel campionato che vedrà il Chelsea trionfare in Premier, il giovane terzino si guadagna qualche apparizione nelle coppe e, soprattutto, l’esordio nel massimo campionato britannico: dapprima gli viene concessa una doppia passerella nel finale contro Leicester e Bournemouth, poi un quarto d’ora nella vittoria interna contro il Watford, confermando di essere un pupillo di Conte nonostante la giovanissima età. Le qualità sono evidenti, per farle maturare al meglio occorre giocare con continuità, anche in una piazza importante di Championship. Ecco allora che Aina si accasa all’Hull City, in prestito, prendendosi da subito il posto da titolare. Alla fine saranno 46 le presenze stagionali, condite da un gol e tre assist. Il buon campionato con l’Hull ha attirato le attenzioni del Toro, che ha deciso di regalare a Mazzarri uno specialista di fascia per la nuova stagione ormai alle porte.

In carriera Ola Aina, destro naturale, ha dimostrato di saper giocare sia sulla corsia destra che su quella sinistra, come esterno invertito. Le cose migliori le ha comunque fatte da laterale destro, poiché in quella posizione del campo può sfruttare al meglio il suo piede preferito. Alto 182 centimetri e dotato di un’ottima velocità, Ola Aina si distingue per le sue brillanti doti difensive e offensive. Oltre ad essere decisamente esuberante fisicamente, infatti, fa della fase di spinta una delle sue arme migliori: nel campionato 2017/2018 ha smarcato per ben 21 volte i compagni al tiro, fornendo 3 assist vincenti e risultando il terzo miglior dribblatore della lega. Non male per un ragazzo di appena 22 anni. E dopo aver brillato in Inghilterra, ora per Ola Aina inizia la nuova avventura sotto il segno del Toro.

 

Foto: Twitter personale Ola Aina

Archivio: News