Ultimo aggiornamento: giovedi' 27 giugno 2019 00:12

FISICO DA CESTISTA, TECNICA E PERSONALITÀ: TODIBO, IL COLOSSO CON IL BARÇA NEL FUTURO

10.01.2019 | 12:20

Jean-Clair Todibo è uno dei prospetti più interessanti della Ligue 1, ma non solo. Il difensore centrale classe 1999, attualmente in forza al Tolosa ma che in estate sarà un nuovo giocatore del Barcellona, negli ultimi mesi si è messo in mostra con prestazioni di primissimo livello a discapito della carta d’identità. Per lui già 10 presenze stagionali, impreziosite anche da un gol realizzato nella sfida contro il Rennes lo scorso 30 settembre. Le sue brillanti performance hanno inevitabilmente attirato l’attenzione di tante big europee, comprese le italiane, a maggior ragione considerato che il possente centrale francese non aveva ancora firmato un contratto da professionista e dunque poteva essere acquistato a scadenza (giugno 2019) soltanto con un piccolo indennizzo. Un’affare su cui si sono fiondate tante società, dalle grandi di Premier League a quelle nostrane. A spuntarla, come detto, è stato il Barcellona: il club catalano nei giorni scorsi ha ufficializzato l’ingaggio da luglio del talento francese, pronto a spiccare il volo verso uno dei club più prestigiosi al mondo.

Jean-Clair Todibo è nato il 30 dicembre del 1999 a Caienna, una delle regioni d’Oltremare francesi. La sua carriera da calciatore inizia nelle giovanili del Las Lilas, club dilettantistico: qui si mette in mostra tanto da richiamare su di sé le attenzioni del Tolosa, che decide di puntare forte su di lui nel luglio del 2016. Dopo due anni di apprendistato nelle giovanili esordisce in prima squadra quest’anno, e l’avvio è folgorante: nonostante i 18 anni, infatti, Todibo si guadagna un posto da titolare fisso. In stagione ha raccolto già 10 presenze in Ligue 1, condite da un gol e un assist. Difensore all’occorrenza centrocampista, Todibo ha messo in vetrina tutto il suo incredibile potenziale, conquistandosi l’etichetta come uno degli elementi più promettenti del campionato francese. Analizzando le caratteristiche del classe ’99, non può che spiccare l’altezza: ben 190 centimetri, un’imponente stazza che gli permette di essere molto abile nei duelli fisici e nel gioco aereo. Alla quantità Todibo abbina la qualità: il giovane centrale dispone infatti di una buona tecnica di base, che gli consente di essere spesso preciso nei suggerimenti ai compagni, diventando così una pedina preziosa in fase d’impostazione dalle retrovie. Non a caso, grazie alle sue caratteristiche, può ricoprire anche il ruolo di mediano davanti alla difesa. Fisico da cestista, personalità, senso della posizione e capacità in fase di costruzione del gioco: Todibo, per il modo di stare in campo, ricorda Raphael Varane, suo connazionale. Insomma, le qualità sono quelle del predestinato. Il Barcellona ha fiutato l’affare e si è assicurato uno dei gioielli più luminosi del panorama calcistico europeo.

 

Foto: Twitter personale Todibo