News
Diop Tolosa

STRAPOTERE FISICO, ESPLOSIVITÀ E PERSONALITÀ: ISSA DIOP, IL NUOVO CHE AVANZA

Tra i tanti talenti sfornati recentemente dal calcio francese, una menzione particolare la merita senza dubbio Issa Diop. Il difensore centrale del Tolosa, classe 1997, si è imposto negli ultimi anni da giovane promessa a vero e proprio baluardo del club biancoviola, e più in particolare dell’intero movimento calcistico transalpino. Attualmente sotto contratto fino al 2020, il gigante francese, nonostante la giovane età, si è reso protagonista dell’ennesima stagione di primissimo livello in Ligue 1, calamitando le attenzioni di tanti top club: dal Barcellona alle big di Premier League passando per l’Atletico Madrid, il centrale di origini senegalesi – seguito in passato anche dall’Inter – è un nome da tenere in grande considerazione in vista dell’estate e – soprattutto – per il futuro.

Issa Diop nasce a Tolosa il 9 gennaio del 1997, di origini senegalesi proviene da una famiglia che vive costantemente il calcio. Il nonno Libasse era un giocatore che negli anni ’70 ha indossato la maglia del Bordeaux ed è entrato nella storia per essere il primo senegalese a giocare in Francia. Issa è un giocatore molto fisico, alto 194 centimetri per 90 kg, ricopre il ruolo di difensore centrale, è dotato di un’ottima tecnica di base e il suo piede preferito è il destro. La storia calcistica di questo ragazzo è molto semplice, considerato che in carriera ha vestito appena due casacche: nei primi anni della sua vita, tra il 2004 e il 2006, cresce nel SC Balma per poi tornare nella città natale dove fa tutta la trafila nelle giovanili del Tolosa, società dove milita tutt’oggi. La crescita di questo ragazzo è stata esponenziale e molto rapida: nella stagione 2015-2016, all’età di 18 anni, debutta in prima squadra; Dominique Arribagé, l’allora tecnico del Tolosa, lo fa esordire in un periodo sicuramente non semplice per il club, che stava attraversando una fase della stagione piuttosto complessa, ma la scelta di lanciarlo tra i grandi alla fine si rileva azzeccata. Il Tolosa batte 2-o il Nizza e Diop viene immediatamente nominato man of the match, scaldando subito gli animi della tifoseria per il suo carattere, per la sua aggressività e per il modo di sovrastare gli attaccanti. Non solo: dopo ben 14 giornate, il Tolosa colleziona il primo cleen sheet della stagione. Quattro giorni più tardi, lo stesso Diop realizza anche il suo primo gol tra i professionisti, di testa, un pezzo forte del proprio repertorio. Nella stagione appena conclusa ha collezionato la bellezza di 40 presenze complessive, impreziosite da 3 reti, rivelandosi uno dei migliori difensori dell’intero campionato francese.

Issa Diop è il prototipo del difensore moderno: forte fisicamente, esplosivo, possente nel gioco aereo e nei contrasti, abile in fase di impostazione dalle retrovie, quasi insuperabile nell’uno contro uno e in velocità negli spazi aperti. Diop non è solo un mastino, in virtù della grande aggressività con la quale sovrasta gli avversari, ma possiede anche delle ottime basi tecniche, oltre ad avere una personalità e un carattere da leader indiscusso che gli permettono di comandare e trasmettere grande sicurezza a tutto il reparto arretrato. La nuova brillante stagione in Ligue 1 con la maglia del Tolosa non è certo passata inosservata e intorno al classe ’97 hanno iniziato a muoversi le big del calcio europeo: sarà una lunga estate per Issa Diop, pronto per spiccare il volo verso lidi più prestigiosi.

 

Foto: Metro

Archivio: News