News
pietro_terracciano-584x413

DA PERFETTO SCONOSCIUTO A UOMO PARTITA: ECCO TERRACCIANO, IL PORTIERE SARACINESCA DELL’EMPOLI

Pietro Terracciano è stato senza dubbio il protagonista della sfida tra Empoli e Milan. Il ventottenne si è trasformato in un vero e proprio muro respingendo l’assedio dei rossoneri grazie alle sue parate plastiche che hanno consentito all’Empoli di strappare un punto prezioso in chiave salvezza. Dalle giovanili dell’Avellino fino al botto con il club toscano, con quest’ultimo che se lo coccola in vista delle gare future.

Una carriera vissuta tutta in provincia quella del numero 1 del Castellani: dopo aver vestito le casacche di Nocerina e Milazzo debutta con il Catania nel 2012, purtroppo nella trasferta di Cagliari persa per 3-0. La strada sembrerebbe in salita con il giocatore che fa ritorno all’Avellino dopo il prestito agli etnei, poi di nuovo la Sicilia con gli irpini che lo impacchettano un’altra volta sempre in direzione Catania. Dopo aver indossato la maglia rossoblù arriva la chiamata della Salernitana ma l’esperienza con i campani non si rivela poi così fortunata. Nel 2017 fa tappa a Empoli. L’inizio non è dei migliori: Provedel gli spiana la strada per la porta ma per lui arriva l’infortunio all’adduttore costringendo i toscani a cercare un altro portiere, precisamente Gabriel che però non viene confermato per la stagione successiva. Successivamente Andreazzoli decide di puntare su di lui tra i pali. Giovedì la partita della vita: Terracciano si trasforma in un vero e proprio portiere saracinesca rispedendo al mittente le occasioni create dal Gattuso & Co.  e collezionando sette prodezze da cineteca da vedere e rivedere.

La prestazione contro i rossoneri riempie di gioia i sostenitori dell’Empoli, felici di aver tenuto testa a un avversario così blasonato. Attualmente il cartellino di Terracciano si aggira attorno 250mila euro, cifra modesta in confronto a quella del suo giovane rivale Donnarumma (quest’ultimo valutato sui 60 milioni), con cui sembrerebbe aver vinto il confronto sul rettangolo verde. Da sconosciuto a uomo partita: una favola che, dopo i 90 minuti di gloria di giovedì, potrebbe proseguire su questa falsariga. Fino a qualche giorno fa nessuno lo conosceva, adesso invece sì con i tifosi del Milan che ancora faticano a digerire il suo exploit inaspettato.

Foto: Empoli Twitter

Archivio: News