Altro
Cristo Gonzalez esultanza Real Madrid Twitter

DAI PRIMI PASSI COL TENERIFE ALL’ESORDIO DA URLO IN MAGLIA BLANCOS: CRISTO GONZALEZ, LA STELLA LANCIATA DA SOLARI

Il calcio dà, toglie e molto spesso regala emozioni indescrivibili, indelebili e momenti che restano per sempre. Basterebbe chiedere a Cristo Ramon Gonzalez Perez, semplicemente noto come Cristo Gonzalez. Il giovane, due sera fa, ha vissuto con ogni probabilità la notte più bella della sua vita fino ad oggi: il Real Madrid sfida in trasferta il Melilla nell’andata dei sedicesimi di finale di Copa del Rey, il risultato è di 0-3 e Santiago Solari, appena subentrato in panchina al posto dell’esonerato Julen Lopetegui, fa il suo nome e decide di schierarlo in campo all’83’. Gonzalez rileva Asensio e, dopo appena 12 minuti, trova il primo gol alla prima presenza in prima squadra. Un esordio da urlo per il giovane attaccante in forza al Real Madrid Castilla. D’altra parte, Solari lo conosce molto bene per averlo allenato quotidianamente fino pochi giorni fa e lui ha ripagato puntualmente la fiducia. Gonzalez nasce a Santa Cruz de Tenerife, piccola città portuale di Tenerife e una delle Isole Canarie della Spagna, il 24 ottobre del 1997. Già ai tempi dell’infanzia inizia a rincorrere il pallone per le strade del proprio quartiere scartando con dei numeri i suoi coetanei. La famiglia intravede sin da subito in lui delle doti importanti, fuori dal comune e degne di nota. Così, nel 2011, il piccolo talento sostiene e supera a pieni voti un provino con il Tenerife che decide di tesserarlo immediatamente e di inserirlo nel proprio prolifico settore giovanile. Gonzalez sfrutta a pieno l’occasione e inizia ad allenarsi con passione e spirito di sacrificio. La punta gonfia con regolarità la rete e si mette in evidenza continuamente nei vari campionati di categoria.

Gonzlaez col tempo compiete tutta la trafila arrivando fino alla promozione nella formazione B del club isolano. Le sue prestazioni sono sempre più convincenti e la media gol è impressionante. Tutto ciò è accompagnato dalle sue capacità fisiche: altezza discreta, ma soprattutto tanta corsa che lo aiuta ad aggredire la profondità. Il suo nome inizia a venir fuori e a circolare con insistenza fino ad arrivare sul taccuino di diversi top club di Spagna. Nell’estate giunge l’irrinunciabile offerta del Real Madrid che bussa alle porte del Tenerife e si aggiudica il talentuoso attaccante. Appena arrivato sfodera immediatamente tutto il suo potenziale e conclude la prima stagione con il Real Castilla siglando 11 marcature personali in 35 partite disputate. Numeri che rispettano le attese e giustificano l’importante investimento compiuto dalla dirigenza dei Blancos. I suoi numeri attirano anche le attenzioni di Zinedine Zidane che, però, non gli concede mai spazio in prima squadra. Quest’anno il rendimento di Gonzalez resta invariato, finora 3 reti in 11 apparizioni in Serie C spagnola sotto la guida di Santiago Solari che, non appena è stato nominato tecnico ad interim del Real, non ci ha esitato a convocarlo e a dargli la chance di debuttare contro il Melilla. Gonzalez ha risposto presente, con un gol che resterà per sempre tra i suoi ricordi. Florentino Perez spera si tratti soltanto del primo di una lunga serie e che il suo talento possa iniziare a brillare molto presto anche all’ombra del “Santiago Bernabeu”.

Foto: Real Madrid Twitter

Archivio: Altro