Chibsah e Capuano Frosinone Foto Ciociaria Oggi

MUSCOLI, GAVETTA E PRIMA GIOIA IN A: CHIBSAH, L’UOMO DELLA SVOLTA FROSINONE

Il calcio a volte toglie e altrettante volte restituisce. Proprio come nel caso di Raman Chibsah, talentuoso centrocampista da anni in giro per l’Italia che ieri ha trovato la sua prima gioia in Serie A. Una gioia che arriva contestualmente con la prima vittoria del Frosinone in questo campionato. Un successo scaccia crisi, sudato e voluto che allontana i fantasmi e tranquillizza l’intero ambiente, compreso il tecnico Moreno Longo. La Spal cade al “Mazza” sotto i colpi del ghanese, poi ci pensano Ciano e Pinamonti. I ciocioari ritornano a vedere la luce in fondo al tunnel. La carriera di Chibsah parte da molto lontano: nasce ad Accra, Capitale del Ghana, il 10 marzo del 1993. Sin dai tempi dell’infanzia si innamora del calcio e rincorre il pallone per le strade del proprio quartiere. Nei primi anni 2000 entra a far parte del Bechem United, club in cui muove i suoi primi veri passi. Nel 2009 viene notato da alcuni scout del Sassuolo che senza pensarci decidono di portarlo immediatamente in Italia. L’allora 16enne sfrutta al massimo l’irripetibile occasione e sfoggia immediatamente tutte le proprie capacità: aggressione sul portatore di palla, struttura fisica e buona impostazione della manovra. Il giovane funge da vera e propria diga davanti alla difesa e le sue prestazione sono in linea con le aspettative. Non a caso nel 2011 a chiedere informazioni sul suo conto è la Juventus che poi lo acquista facendolo giocare con la formazione Primavera.

Un anno dopo, però, i bianconeri lo cedono nuovamente al Sassuolo, club con cui viene instaurato un ottimo rapporto in sede di mercato. Dal 2012 al 2015 Chibsah ottiene la storica promozione in Serie A disputando complessivamente 54 presenze e siglando 2 marcature personali in cadetteria. Nell’estate del 2015 arriva la proposta del Frosinone, club neo-promosso in A, e il ghanese accetta collezionando soltanto alcune presenze. Terminato il prestito, il classe 1993 rientra a Sassuolo e stavolta viene acquistato a titolo definitivo dal Benevento. Con i sanniti si rende subito protagonista e ottiene un’altra promozione attraverso la vittoria dei playoff. Durante la scorsa stagione scende in campo 14 volte in massima serie, ma a gennaio il presidente Vigorito rivoluziona l’intera rosa e Chibsah fa le valigie per tornare nuovamente a Frosinone. Alla corte di Moreno Longo il forte mediano cresce ulteriormente e conquista l’ennesima promozione, ancora dopo la lotteria dei playoff. Il presidente Stirpe decide di confermare l’ossatura dell’organico e Chibsah resta in gialloblu, per la gioia dei tifosi ciociari che ormai lo adorano per via della sua grinta e del suo incommensurabile agonismo. Ieri, dopo tanto sudore e una lunga gavetta, è arrivato il meritato premio rappresentato dal primo gol in Serie A. Un gol che pesante, che dà senza alcun dubbio la svolta in casa Frosinone. Ora Chibsah e compagni possono davvero iniziare la propria rincorsa verso la salvezza.

Foto: Ciociaria Oggi

Archivio: Altro