News
Jovane Cabral foto Record.pt

TECNICA, STRAPOTERE FISICO E VELOCITÀ SUPERSONICA: JOVANE CABRAL, LA NUOVA STELLA DELLO SPORTING

A Lisbona brilla una nuova stella. Si chiama Jovane Cabral e a goderselo, almeno per il momento, è lo Sporting. L’esterno offensivo capoverdiano, classe 1998, nonostante la giovane età è uno degli uomini chiave del club portoghese in questo avvio di stagione: tre gol e tre assist nelle otto presenze finora collezionato. Già due, invece, i sigilli personali nell’attuale Europa League: prima quello del 2-0 che ha chiuso i conti con il Qarabag, poi il decisivo 2-1 realizzato al 90′ contro gli ucraini del Vorskla appena due giorni fa. Un momento d’oro per la nuova stella dello Sporting, per il quale in Portogallo si sprecano già i paragoni illustri che chiamano in causa Cristiano Ronaldo. I Leoes, dal canto loro, sanno bene di avere tra le mani un enfant prodige dal futuro assicurato, ecco perché poche settimane fa hanno deciso di blindarlo con un importante rinnovo: contratto fino al 2023 e nuova clausola rescissoria fissata a 60 milioni di euro. Un modo per allontanare tutte le voci di mercato, incluse quelle sul Barcellona che, secondo la stampa lusitana, starebbe osservando con molta attenzione lo sviluppo di Jovane Cabral.

Nato il 14 giugno 1998 ad Assomada, cittadina dello stato-arcipelago di Capo Verde, Jovane Eduardo Borges Cabral si trasferisce in Portogallo nel 2015, a soli 16 anni, iniziando la sua avventura nella prestigiosa Academy dello Sporting, da sempre culla di grandi campioni. Fin da subito Cabral ha messo in mostra tutto il suo incredibile potenziale: corsa, tecnica sopraffina, strapotere fisico e velocità supersonica. Qualità che abbinate ad un grande fiuto del gol gli hanno permesso di segnare caterve di gol nelle giovanili dei Leoes. Non a caso, dopo un solo anno nella formazione Juniors, Jovane è stato promosso alla Squadra B dello Sporting, dove ha militato per quasi tutta la stagione 2016/17, anche se nel finale di annata è tornato ai Juniors per aiutarli a vincere il campionato nazionale di categoria. Cabral è il prototipo dell’esterno offensivo moderno, che ama partire da sinistra per poi convergere verso il centro e calciare con il suo piede preferito, il destro. Nella posizione di ala sprigiona tutta la sua forza fisica e rapidità, caratteristiche che gli consentono di essere quasi imprendibile nel dribbling e nell’uno contro uno. Dotato di un tiro molto potente, per Cabral il 28 marzo 2017 è arrivato l’esordio con la nazionale maggiore di Capo Verde, il giusto premio dopo le sontuose prestazioni con lo Sporting. Successivamente, all’inizio della stagione 2017/18 è stato chiamato da Jorge Jesus per entrare a far parte della prima squadra, con la quale ha debuttato il 12 ottobre 2017 entrando a gara in corso durante la sfida di Coppa portoghese persa 4-2 contro l’Oleiros. Ma è nella stagione attuale che Jovane Cabral si sta consacrando: il craque capoverdiano ha già collezionato 8 presenze, impreziosite da 3 gol, 3 assist e prestazioni di assoluto livello. Le big europee hanno già mandato i loro osservatori per visionarlo da vicino, inevitabile dopo i recenti numeri da urlo. Lo Sporting ha deciso di blindarlo fino al 2023 (clausola da 60 milioni), con l’intento di respingere gli assalti che sarebbero arrivati a stretto giro di posta. Jovane Cabral brilla con la maglia dello Sporting sulle orme di CR7, le carte sono quelle giuste per una carriera da top.

 

Foto: record.pt

Archivio: News