Ultimo aggiornamento: sabato 18 maggio 2024 00:30

Eriksen, un anno fa la grande paura a Euro 2020. Oggi il danese vuole una nuova sfida

12.06.2022 | 15:56

E’ passato esattamente un anno dal giorno in cui, durante Danimarca-Finlandia degli Europei 2020Christian Eriksen . allora centrocampista dell’Inter, si è accasciato al suolo improvvisamente, vittima di un’aritmia cardiaca. Soccorso immediatamente, il giocatore ha ripreso conoscenza solo dopo diversi minuti, in cui è stato salvato dall’intervento dei medici e dal proto intervento di Kjaer, che gli ha praticato il primo massaggio cardiaco e di fatto salvato la vita, prima dell’intervento dei soccorritori.

Da lì è iniziato il lungo percorso di riabilitazione, ha dovuto lasciare l’Inter perché non poteva garantirgli l’idoneità sportiva, per le leggi italiane. Lo ha aspettato il Brentford, che lo ha fatto sentire di nuovo un calciatore importante.

Poco alla volta, Eriksen ha superato la paura e il dramma di quel 12 giugno 2021. Oggi il danese è rinato, sotto tutti i punti di vista, anche quello calcistico.

Dopo 6 mesi al Brentford, con cui ha totalizzato 11 presenze, 1 gol e 4 assist, il danese è tornato anche in Nazionale e ora vuole una nuova sfida importante, dopo la fine del contratto con la sua attuale squadra. In Premier tanti club lo seguono, e vorrebbero tesserarlo. C’è anche il Tottenham, con Antonio Conte che sarebbe felice di riabbracciarlo.

Foto: Twitter Danimarca