Champions League
Milan Pavkov Stella Rossa Fox Sports

DA BIDONE AD AMMAZZA-LIVERPOOL: PAVKOV, LA STRANA STORIA DELL’EROE DELLA STELLA ROSSA

Una serata impossibile da dimenticare quella di ieri in casa Stella Rossa. Certamente per i suoi tifosi, che aspettavano da anni di prendersi simili soddisfazioni in competizioni europee, ma forse ancor di più per colui che meno di 24 ore fa è stato l’eroe di giornata. Stiamo parlando naturalmente di Milan Pavkov, autore della doppietta che ha permesso l’impresa della squadra serba sul Liverpool. Una vittoria che in pochi alla vigilia avrebbero pronosticato se non appunto il classe ’94 dei biancorossi. Un attaccante che è stato in grado di stendere il forte undici di Jurgen Klopp con un uno-due devastante. Due reti in appena sette minuti che hanno messo a terra i Reds in Champions League facendo inoltre rinascere le speranze di qualificazione della Stella Rossa. E pensare che questo centravanti appena un anno fa veniva deriso, è considerato un flop in patria prima che esplodesse in maniera definitiva all’improvviso. Ma andiamo con ordine. La carriera di Pavkov si è sempre svolta in Serbia, prima nel Vojvodina nel 2015, squadra dove però viene poco utilizzato. Per questo motivo il giocatore decide di cambiare aria trasferendosi al Radnički Niš. Qui l’esperienza dell’attaccante è di gran lunga più positiva, visto che proprio grazie ai suoi gol in SuperLiga si fa avanti la Stella Rossa.

E sono proprio loro ad aggiudicarselo per 300mila €. Una cifra esigua rispetto a quelle che si leggono tutti i giorni sui quotidiani e sui siti internet, ma elevatissima per quelle che sono le disponibilità dei club serbi. Ed è proprio per tale motivo che si accenderanno i riflettori dei media locali su Pavkov. L’alto centravanti inizialmente delude, gioca solamente sette minuti e viene relegato in seconda squadra. Un flop a tutti gli effetti insomma, a cui si aggiunge la beffa degli ulteriori 50mila € che la Stella Rossa ha dovuto versare al Radnički Niš proprio per via di quegli unici sette minuti disputati in maglia biancorossa. Ironia della sorte, il classe ’94 torna subito in prestito proprio al Radnički Niš ed è lì che avviene la svolta. Ben 19 reti in 24 partite disputate nel 2017-2018 e la decisione della Stella Rossa di riprenderlo subito. Il resto è storia recente, con l’attaccante titolare inamovibile della squadra e soprattutto la doppietta al Liverpool, club in lizza per la conquista della Premier League ed ansioso di alzare la coppa dalle grandi orecchie dopo la sconfitta in finale della scorsa stagione.

Foto: Fox Sports

Archivio: Champions League