News
Malen sito uff PSV

CLASSE PURA E SENSO DEL GOL: DONYELL MALEN, PROFESSIONE PREDESTINATO

L’investitura di un club specializzato in giovani talenti come il PSV è di quelle importanti, starà al ragazzo confermarsi il prospetto di fenomeno che la società di Eindhoven crede e spera di avere tra le mani. Stiamo parlando di Donyell Malen, attaccante classe 1999 olandese che sta attirando tante attenzioni in queste ultime settimane. Una scommessa non troppo azzardata del PSV, che nell’estate 2017 ha deciso di puntare forte sul talentuoso esterno in uscita dall’Arsenal. E i numeri di questo avvio di stagione stanno dando ragione al club oranje: 17 presenze complessive tra campionato e coppe varie, impreziosite da 3 gol e altrettanti assist, alcuni dei quali pesantissimi. Una media di una rete ogni 107 minuti disputati, mica male per un ragazzo appena 19enne. Andiamo a conoscere più da vicino questo gioiello di professione predestinato che in futuro farà certamente parlare di sé.

Nato il 19 gennaio 1999 a Wieringen, in Olanda, da genitori originari del Suriname, Donyell Malen cresce nel florido settore giovanile dell’Ajax per poi approdare, nel 2015, in quello dell’Arsenal. Qui viene promosso subito nella formazione Under 21 del club inglese nonostante fosse abbondantemente sotto età (16 anni). Alla prima stagione mette a referto 4 gol ed 1 assist in 11 presenze nel campionato di categoria, più 1 assist in 6 sfide nella terza edizione della UEFA Youth League. Nella seconda totalizza con la compagine Under 18 ben 9 reti e 4 assist in 18 partite, cui aggiunge 3 gol ed 1 assist in 13 gare nell’Under 21 e 2 assist in 6 apparizioni in Youth League. Nel luglio 2017 torna in patria dopo esser stato acquistato dal PSV Eindhoven, con cui firma un contratto triennale e che lo aggrega alla propria formazione Under 21. Donyell mostra sin da subito una straordinaria capacità tecnica, affiancata da una buona progressione in velocità che permettono di poter svariare sia da prima punta che da stacanovista su entrambe le fasce. Chiude la stagione passata con 28 presenze, 13 gol e 3 assist. Numeri che spingono lo staff tecnico del PSV a chiamarlo in prima squadra in vista del nuovo campionato. Il resto è storia recente.

Le sue doti di sacrificio e capacità tattiche, commisurate ad un piede destro telecomandato, lo rendono un ottimo elemento in entrambe le fasi di gioco, ma è nella metà campo avversaria che Donyell Malen sprigiona tutto il suo incredibile potenziale. Il talento olandese predilige giocare come esterno offensivo a sinistra, ruolo che gli permette di accentrarsi e andare al tiro con il suo piede preferito, il destro. Può andare a segno in molti modi diversi, a conferma ulteriore delle sue indubbie doti tecniche e del suo vasto repertorio. E’ in grado di mandare in porta i suoi compagni con assist geniali, il movimento senza palla è un’altra delle sue peculiarità, così come il colpo di testa: pur non essendo altissimo (180 cm), sfrutta la sua buona elevazione prendendo sul tempo i suoi marcatori. A livello caratteriale è un vero leader e lo si vede anche dal gran numero di palloni che tocca durante i 90 minuti. Imprendibile nell’uno contro uno, il gioiellino oranje è una costante minaccia per le difese avversarie, sempre in difficoltà di fronte alla sua grande progressione palla al piede e dai continui cambi di ritmo. Classe pure e senso del gol: il PSV sa di avere tra le mani un futuro crack, le premesse perché Donyell Malen possa riuscire a diventare una colonna portante del calcio olandese, e non solo, ci sono tutte.

Foto: sito ufficiale PSV

Archivio: News