Ultimo aggiornamento: venerdi' 23 agosto 2019 11:15

CLASSE SOPRAFFINA E VIZIO DEL GOL: BOURIGEAUD, TALENTO DEL RENNES CHE STUDIA DA CAMPIONE

11.03.2019 | 13:50

In Francia brilla la stella di Benjamin Bourigeaud, gioiello classe ’94 del Rennes. Per lui, quella appena trascorsa, è stata una settimana da sogno: giovedì il gol in Europa League contro un certo Arsenal, ieri altro sigillo nella vittoria per 3-1 con il Caen in campionato. Il duttile centrocampista ex Lens si sta consacrando ad altissimi livelli: nelle 40 presenze stagionali ha già collezionato 8 reti e 8 assist. Numeri importanti che lo rendono una delle pedine più importanti nello scacchiere di Julien Stephan.

Benjamin Bourigeaud è nato il 14 gennaio del 1994 a Calais, città nel nord della Francia. Calcisticamente inizia la sua avventura nelle squadre locali del Calais Beau Marais e del Ent. S. Calaisis Coulogne, dove rimane fino al 2005, anno in cui arriva la grande chiamata del Lens. Con la maglia delle selezioni giovanili dei Sang et or, completa il suo percorso di formazione fino al 2012, quando viene aggregato con la prima squadra, con cui comincia ad assaggiare il campo per qualche minuto, anche se inizialmente viene relegato tra le riserve. Poi, ecco la scalata nelle gerarchie del Lens: gradualmente Bourigeaud diventa un perno del club giallorosso, arrivando a collezionare ben 109 presenze totali, impreziosite da 10 reti e 10 assist. Nell’estate 2017 la svolta, con la chiamata del Rennes che si assicura le sue prestazioni per circa 3,5 milioni. La partenza con la maglia rossonera è da urlo: gol alla seconda presenza in Ligue 1, poi altri tre sigilli nelle successive 8 gare. Ma è nel finale di stagione che dà il meglio di sé: ben 5 reti nelle ultime 7 giornate del massimo campionato francese. Il resto è storia recente.

Centrocampista dalle grandi doti tecniche e dalla classe sopraffina, il ruolo naturale di Benjamin Bourigeaud è quello di regista basso da posizionare davanti alla difesa, ma la sua grande duttilità gli permette di destreggiarsi con maestria in qualsiasi ruolo del centrocampo. Il classe ’94 è capace di aprire il gioco con dei lanci a dir poco geometrici, ha delle grandi potenzialità grazie al destro vellutato, con cui è in grado di disegnare delle ottime traiettorie. Principale indiziato per battere qualsiasi calcio da fermo, nel corso della carriera ha aumentato le sortite in fase offensiva, che gli consentono di essere una spina del fianco per la difese avversarie anche grazie al suo innato fiuto del gol. Il Rennes punta moltissimo su di lui per il futuro, con la speranza di valorizzarlo nel miglior modo possibile. Occhio, però, perché sulle tracce di Bourigeaud si sono mosse diverse big che potrebbero cambiare il destino del talento transalpino che studia da campione.

 

Foto: Twitter ufficiale Rennes