News
p17dr7ngs5nmi1qjpe721ud719c83

Zeman:”Domani non è una partita fondamentale”

Vigilia di Roma-Fiorentina, uno degli incontri più interessanti di questa 16a giornata. Il tecnico della Roma, Zdenek Zeman, in conferenza stampa rispetta la squadra avversaria e torna sulle sue dichiarazioni su De Rossi, precisando di essere stato frainteso. Queste le sue parole riportate sul sito ufficiale della società:

Sulla Fiorentina:”La partita contro la Fiorentina rappresenta una sfida contro una squadra che sta facendo molto bene, come noi, dal punto di vista dei risultati e dell’atteggiamento in campo. Speriamo che venga fuori una bella partita. I viola giocano bene, si propongono, sono attivi, sono una sorpresa, così come il Catania dell’anno scorso che faceva un bel calcio anche con altri interpreti.Cosa temo dei nostri avversari? La Fiorentina è una squadra che ha fatto molti gol su palla inattiva e che crea molte occasioni pericolose. Studiano a fondo questi aspetti e creano molte insidie nei calci piazzati. Preoccupato del gioco sugli esterni dei viola? Noi siamo abituati a giocare contro due esterni: speriamo di riuscire a contenerli e ripartire. I loro due laterali attaccano molto: Cuadrado in particolare ha più spinta e sta facendo bene.

Su De Rossi: “Montella ha detto ironicamente che se a Roma è in discussione De Rossi potrebbe andare a Firenze? Non c’è da scherzare su queste cose, mi dispiace. Ho sentito servizi riguardanti una mia intervista che non mi sono piaciuti, sono state modificate le mie parole. Che significa quando ho detto che Daniele non è “integrato”? Intendevo solo dire che è abituato a giocare in un centrocampo diverso, mi riferivo quindi solo ad un discorso tattico. Se è sopravvalutato? Io la sua quotazione non la so, quindi non posso sapere se è così. Dico solo che al giorno d’oggi, a causa di problemi sia economici sia di età, difficilmente si trovano 10 squadre che vogliono acquistarlo. Per me c’è stata una campagna allucinante su questo fatto e il senso delle mie frasi è stato distorto. Daniele è a disposizione e la formazione, come sapete, la do domani. Cosa è successo tra noi? Niente. Diversamente da quanto è stato detto, non ho parlato né con Daniele, né con la Società. Per me lui è un giocatore importante e spero che possa tornarci utile nelle prossime partite”.

Partita fondametale:”Come dico sempre, per me non sarà quella di domani la partita fondamentale. Per me tutte le sfide sono importanti, poi è normale che se si vince con una grande o presunta tale c’è più soddisfazione. Però non cambia niente fare tre punti con il Pescara o con la Juventus, per me valgono allo stesso modo. Le vittorie, ovviamente, portano entusiasmo e danno la carica giusta per andare avanti. Sulle sconfitte, invece, bisogna lavorare e cercare di migliorare cosa non è andato bene. Tutta la squadra in questa settimana ha lavorato bene, senza nessun grave problema. Si sono infatti aggiunti al gruppo anche Lamela e Taddei che erano stati fermi in precedenza: sono a disposizione, anche se non al 100%. Se la mia Roma ha margini di miglioramento? Sono convinto di sì, poi dipende dal lavoro, dalla voglia di fare e migliorarsi”.

Sulla condanna a Giraudo:”La condanna all’ex dirigente della Juventus? Non mi fa effetto”.

Su Marquinhos:”Preoccupato dell’eventuale assenza di Marquinhos a gennaio? Nel caso in cui dovesse andare a giocare il Campionato Sudamericano Under 20 con il Brasile io sarei innanzitutto contento per lui. Non sarei comunque preoccupato per la nostra difesa perché abbiamo già altri due centrali che hanno la mia fiducia e quindi non credo che sarà necessario operare sul mercato in tal senso”.

Commenti

Archivio: News