close
Calciomercato
p178c5qlq6jg61581a88132lich3

Serie A: Inter – Fiorentina 2-1

Tutto pronto a San Siro fra Inter e Fiorentina per il posticipo della 6° giornata di Serie A. Sciolti i dubbi dei due allenatori che si ritrovano dopo la stagione passata insieme alla guida delle formazioni giovanili della Roma. Confermato l’11 anti-juve per Vincenzo Montella che opta ancora una volta per il duo Jovetic-Ljaijc davanti ai cinque di centrocampo. Piccole sorprese per Andrea Stramaccioni che cambia molto soprattutto a centrocampo. Out Guarin e dentro Coutinho alle spalle del duo CassanoMilito e spazio a Nagatomo, riportato sulla fascia sinistra, al posto di Alvaro Pereira.

 

Ecco le formazioni ufficiali:

Inter (3-4-1-2): Handanovic, Juan Jesus, Ranocchia, Samuel; Zanetti, Cambiasso, Gargano, Nagatomo, Coutinho; Cassano, Milito.

A disposizione dell’allenatore Andrea Stramaccioni: Castellazzi, Belec, Silvestre, Bianchetti, Mudingayi, Obi, Pereira, Duncan, Jonathan, Alvarez, Livaja.


Fiorentina (3-5-2): Viviano, Roncaglia, G. Rodriguez, Tomovic; Cuadrado, Pizarro, Borja Valero, Romulo, Pasqual; Jovetic, Ljajic.

A disposizione dell’allenatore Vincenzo Montella: Neto, Lupatelli, Hegazy, Olivera, Mati Fernandez, Savic, Cassani, Seferovic, Llama, Migliaccio, Toni.

 

Prima dell’inizio dell’incontro, intercettati dai microfoni di Sky, Stevan Jovetic e Massimo Moratti hanno dato piccoli spunti di discussione in merito all’incontro. “Abbiamo speso tanto contro la Juve e adesso abbiamo l’Inter, che per me è una delle più grandi squadre d’Europa – ha dichiarato il montenegrino capocannoniere dei viola -. Inoltre non ha ancora vinto in casa e vorrà farlo. Per me sarà più difficile oggi che martedì. Stramaccioni e Montella? Sono bravi, meritano di guidare grandi squadre come Inter e Fiorentina“. Più aperto ad ogni risultato Massimo Moratti: “Più che un banco di prova, è una partita con una squadra forte, e lo stesso discorso vale anche per loro dopo il pari con la Juve. Stiamo cambiando tante cose, vediamo come funziona. Mi ha stupito contro la Juventus, ha giocato molto bene, è una bella cosa. Se mi piace Jovetic? E’ un giocatore di classe…”

Anche il Direttore dell’Area Tecnica, Marco Branca, è intervenuto in diretta per parlare di InterFiorentina, ma, soprattutto anche delle scelte societarie in ambito mercato. “Sono convinto che Stramaccioni abbia fatto delle scelte importanti. Coutinho fa parte della rosa e quindi è giusto che Stramaccioni punti anche su di lui. Non è vero che abbiamo cercato Montella in passato, perché il passato è 5 mesi fa, e noi siamo andati dritti su Stramaccioni e non abbiamo avuto tempo e interesse per cercare altri allenatori. Mercato per vincere subito? E’ una parola grossa e le squadre si costruiscono con il tempo. Noi abbiamo preso giocatori con voglia di mettersi in mostra e fare il salto di qualità in una squadra che ha voglia di vincere indipendentemente dall’età”

 

20.45 – Inizia InterFiorentina con i viola che batteranno il calcio d’inizio.

4′ – Bell’azione in verticale sulla sinistra con Nagatomo e Coutinho che duettano bene sull’out di sinistra e servono Cassano che trova il fondo sulla sinistra e crossa a centro area dove non ci arriva Milito.

9′ – Triangolazione sulla destra fra Cuadrado e Romulo con il primo che si accentra e prova il passaggio filtrante per il taglio di Pasqual, ma l’esterno mancino non aggancia in area e l’azione sfuma.

11′ – INTER VICINA AL VANTAGGIO! Sugli sviluppi di un corner dalla sinistra Coutinho, appostato al limite dell’area, lascia partire una sventola di sinistro che, deviato da Tomovic, fa la barba al palo.

12′ – ANCORA INTER PERICOLOSA! Uno schema particolare su calcio d’angolo porta tutti gli uomini al di fuori dell’area di rigore, ma lasciando Cambiasso sul secondo palo libero di calciare al volo sfiorando il palo alla sinistra di Viviano.

13′ – RISPOSTA DELLA FIORENTINA! La punizione dalla trequarti di sinistra battuta da Pizarro costringe Samuel all’intervento in spaccata per evitare l’intervento degli avanti viola.

16′ – RIGORE PER L’INTER! Coutinho parte in percussione centrale e sfonda fino alla linea di fondo mettendo un bel cross sul secondo palo dove Zanetti raccoglie la sfera e la rimette a centro area trovando il braccio alzato di Rodriguez che causa il calcio di rigore per i nerazzurri.

16′ – Gonzalo Rodriguez è stato ammonito in occasione del fallo da rigore.

17′ – DIEGOOOOO MILITOOOO!!! Inter Fiorentina 1-0. Milito calcia forte ed angolato alla destra di Viviano che intuisce ma non può nulla.

18′ – TRAVERSA DI MILITO! Con la Fiorentina sbilanciata in avanti, Cassano inventa per Milito che in area salta in sombrero Cassani e calcia di potenza centrando in pieno la traversa a Viviano battuto.

20′ – Punizione dalla trequarti di sinistra di Ljajic impegna severamente Handanovic che si distende in tuffo sul primo palo disinnescando il tiro del trequartista serbo.

23′ – Corner di Ljajic dalla destra costringe Ranocchia, contrastato da Rodriguez, all’intervento in tuffo in angolo.

25′ – Jovetic si accentra dalla sinistra e lascia partire un destro rasoterra parato in due tempi da Handanovic.

27′ – Cartellino giallo per Walter Samuel per un fallo ripetuto su Stevan Jovetic.

29′ – OCCASIONISSIMA INTER! Perde palla Valero a centrocampo pressato da Coutinho che lancia in verticale Cassano. Il talento barese vede il taglio centrale di Milito che entra in area palla al piede, ma calcia addosso a Viviano che salva la porta.

30′ – Anche Ranocchia entra nella lista dei cattivi. Cartellino giallo per un fallo a centrocampo su Jovetic.

34′ – ANTONIOOOO CASSANOOOOO!! Raddoppio dell’Inter. L’azione nerazzurra si sviluppa sulla destra in contropiede. Il cross dalla trequarti trova il velo di Cambasso e Antonio Cassano che, solissimo a tu per tu con Viviano, lo trafigge fintando il tiro sul secondo palo e calciando sul primo.

36′ – Ci prova Coutinho con un destro rasoterra dal limite, ma Viviano para in presa bassa.

38′ – Squadre lunghissime e ampi spazi di manovra con Ljaijc, questa volta, che ci prova da fuori area, ma il tiro è strozzato e Handanovic fa sua la sfera agilmente.

40′ – ROOOOMUUUULOOOOOO – Accorcia le distanze la Fiorentina con Pizarro che dal vertice di sinistra è libero di girarsi, guardare a centro area e pennellare un cross perfetto per Romulo che, lasciato libero da Nagatomo, schiaccia di testa nell’angolino dove Handanovic non può arrivare.

41′ – Jovetic inventa sulla sinistra e serve Ljajic sul taglio centrale, ma il controllo non è dei migliori e consente ad Handanovic di intervenire in uscita bassa sulla sfera.

43′ – Milito raccoglie un assist dalla sinistra e di destro dal limite prova a piazzare la sfera a giro sul secondo palo non trovando, di poco, lo specchio della porta.

45+1′ – Si chiude un primo tempo ricco di emozioni da entrambe le parti. Partita senza soste, con rapidi ribaltamenti di fronte, e tantissimi brividi per i supporters di entrambe le squadre. Nerazzurri in vantaggio per 2-1 all’intervallo sulla Fiorentina e Tea Time.

 

SECONDO TEMPO

1′ – Inizia la ripresa con un cambio per la Fiorentina che sostituisce un sufficiente Ljaijc con Mati Fernandez.

1′ – Subito il centrocampista cileno in luce per una percussione centrale fermata fallosamente al limite dell’area da Samuel.

3′ – Ci prova Roncaglia da fuori area ma il destro dell’ex-Boca Juniors si spegne a lato.

4′ FIORENTINA PERICOLOSA! Jovetic allarga sulla sinistra per Borja Valero che crossa centralmente trovando il taglio di Cuadrado contrastato all’ultimo da Nagatomo.

9′ – Amarilla per Matias Fernandez che alza troppo la gamba in un pallone a centrocampo e colpisce Samuel al braccio.

13′ – Squadre molto lunghe, con la Fiorentina che fa la partita e l’Inter sempre pronta a ripartire in contropiede.

17′ – ROSSO PER RODRIGUEZ!!! Nagatomo parte di gran carriera sulla fascia di sinistra e un ingenuo Rodriguez entra in scivolata su di lui all’altezza della bandierina trovando soltanto la gamba del terzino giapponese. Secondo giallo ed espulsione per lui, che lascia la Fiorentina in 10 contro 11 e sotto di un uomo.

18′ – Giallo anche per Facundo Roncaglia con la Fiorentina che ora sembra particolarmente nervosa.

24′ – Secondo cambio per Montella che manda in campo Luca Toni al posto di uno spento Cuadrado.

25′ – Cartellino giallo anche per Cambiasso che ferma fallosamente Mati Fernandez a centrocampo.

26′ – Primo cambio anche per Stramaccioni che toglie un esausto Coutinho ed inserisce Ricardo Alvarez.

27′ – Cassano ispira in verticale per Milito, che calcia di prima dalla linea di fondo, trovando l’intervento in corner di Viviano.

29′ – INCREDIBILE VIVIANO! Alvarez salta Pizarro sulla linea di fondo e serve un pallone rasoterra a centroarea per Milito, che batte di prima intenzione a colpo sicuro, ma Viviano è strepitoso opponendosi con il corpo alla conclusione dell’argentino.

32′ – L’Inter sembra in controllo dell’incontro e gestisce il possesso palla tenendo bassi i ritmi.

36′ – Cambiasso si tocca l’inguine della coscia destra e Stramaccioni spende il secondo cambio. Mudingayi ritrova il campo dopo l’infortunio e prende il posto dell’argentino.

36′ – Montella si gioca l’ultima carta a disposizione con Migliaccio che prende il posto di Borja Valero e aggiunge cattiveria nelle palle alte.

39′ – Si copre Andrea Stramaccioni con l’ultimo cambio a disposizione. Fuori Milito e dentro Guarin.

42′ – Jovetic stende Gargano che stava scappando in contropiede e si merita un giusto cartellino giallo.

45′ – Saranno 4 i minuti di recupero.

49′ – Giallo per Guarin.

49′ – Triplice fischio finale che consegna all’Inter i primi tre punti e la prima vittoria in casa a San Siro, preparandosi al meglio alla settimana del derby. Stramaccioni conferma la difesa a tre che regge al meglio e lancia l’Inter a quota 12 punti al terzo posto in classifica in coabitazione con la Lazio. La Fiorentina con questa battuta d’arresto si ferma al settimo posto in classifica a quota 8 punti insieme a Torino e Genoa. Montella esce comunque a testa alta dall’incontro che, nonostante l’inferiorità numerica, ha confermato la grande caratura della sua squadra che, dal primo all’ultimo minuto, ha provato a portare a casa il bottino pieno.

Commenti

Archivio: Calciomercato

Pedullà in tv o radio

Prossima trasmissione


Programma
Calcio € Mercato
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
dal mar. al ven. alle 23.00

Programma
Iped
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
giovedì e venerdì alle 24.00

Programma
Canale
Data