europa league new

Europa League: oggi in campo Lazio, Atalanta e Milan. Le ultime sulle probabili formazioni

Archiviata la terza giornata di Champions, ecco l’Europa League giunta al medesimo step della fase a gironi. Nella prima tranche delle ore 19 scenderà in campo la Lazio, alle 21.05 toccherà invece ad Atalanta e Milan. Di seguito le probabili formazioni dei tre match in questione, con gli orari evidenziati in grassetto.

 

NIZZA-LAZIO, ore 19.00

Si affrontano le due squadre a punteggio pieno nel raggruppamento, per la trasferta all’Allianz Riviera Simone Inzaghi non potrà contare sul solito Felipe Anderson, Lukaku, Wallace, Basta e Palombi e probabilmente Marusic. Pronto ad esordire dal primo minuto Nani, a supporto di Caicedo con Luis Alberto e Immobile a rifiatare in panchina. A centrocampo largo agli uomini di coppa Murgia e Di Gennaro, in luogo di Parolo e Lucas Leiva. Possibile turno di riposo anche per De Vrij: il terzetto difensivo dovrebbe essere composto da Luiz Felipe, Bastos e Radu.

Dopo la mancata qualificazione alla Champions, la compagine della Costa Azzurra tiene moltissimo all’Europa League, ma ugualmente potrebbero esserci diverse novità nell’undici titolare del Nizza, Lucien Favre deve rinunciare al lungodegente Cyprien, oltre che a Le Bihan. Turno di riposo per due big del calibro di Seri e Saint-Maximin, fuori dai convocati anche l’ex Brescia Coly, Tameze e Makengo. C’è invece Wesley Sneijder, finora costantemente ai margini. Scalpitano per una maglia Sarr, Mendy, Walter e Srarfi. Per quanto riguarda gli abituali titolari, probabile la presenza di Cardinale, Dante, Souquet, Jallet, Plea e Balotelli, l’uomo più atteso della serata.

Probabili formazioni

NIZZA: Cardinale; Souquet, Le Marchand (Sarr), Dante, Jallet; Srarfi, Walter, Mendy (Koziello), Les-Melou; Plea, Balotelli. All.: Favre

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, Bastos, Radu; Patric, Murgia, Di Gennaro, Milinkovic, Lulic; Nani; Caicedo. All: Inzaghi. All.: Inzaghi

 

 

ATALANTA-APOLLON, ore 21.05

La Dea, dopo la partenza a razzo (3-0 all’Everton al debutto) e brillante 1-1 nella tana del Lione, crede fortissimamente alla qualificazione ai sedicesimi di finale. Oggi la formazione orobica se la vedrà con l’Apollon Limassol, sulla carta la squadra meno ostica del raggruppamento ma il fatto che abbia imposto due pareggi alle suddette Everton e Lione, ben più quotate, non lascia dormire sogni tranquilli a Gian Piero Gasperini. Per il secondo impegno “casalingo” (al Mapei Stadium di Reggio Emilia) nella ex Coppa Uefa, il tecnico nerazzurro è costretto a rinunciare ancora una volta a Toloi, che si è allenato a parte durante la seduta di rifinitura a differenza di Gomez, il grande dubbio della vigilia, che invece ha lavorato in gruppo pur non essendo al meglio. Da valutare comunque l’impiego del Papu, che se non venisse rischiato spalancherebbe le porte dell’undici titolare a Ilicic. In difesa ancora fiducia a Palomino, al fianco di Masiello e Caldara, con Kurtic a giocarsi una maglia a centrocampo con De Roon, Freuler e Cristante: uno di loro rimarrà inizialmente fuori. Per quanto concerne i ciprioti, mister Sofronis Avgousti deve fare i conti con l’assenza del baluardo difensivo Roberge, espulso nel match contro i Toffees: per sostituirlo in pole c’è Angeli, con Joao Pedro sempre arretrato sulla linea dei difensori e Maglica principale riferimento offensivo.

Probabili formazioni

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Masiello, Caldara, Palomino; Hateboer, Freuler, De Roon, Cristante (Kuitic), Spinazzola; Ilicic (Gomez), Petagna. All.: Gasperini

APOLLON (4-5-1): Bruno Vale; Joao Pedro, Yuste, Angeli, Jander; Jakolis, Alef, Sachetti, Alex (Allan), Sardinero; Maglica. All.: Avgousti

 

MILAN-AEK ATENE, ore 21.05

Reduce dalle tre pesantissime, specie dal punto di vista del morale, sconfitte consecutive in campionato, il Diavolo si rituffa nell’isola felice Europa League. I rossoneri comandano il girone a punteggio pieno, dopo aver fatto un sol boccone dell’Austria Vienna ed essersi imposti sul Rijeka malgrado il black-out nel finale. E stasera a San Siro il Milan ha tutta l’intenzione di ipotecare definitivamente la qualificazione alla fase a eliminazione diretta. Vincenzo Montella si ritrova con gli uomini contati in difesa, alla luce delle contestuali assenze di Romagnoli, Zapata, Gomez, Abate e Antonelli, oltre al lungodegente Conti ed a José Mauri in mediana. Ragion per cui potrebbe toccare a Paletta, in caso di conferma della difesa a tre, completare il reparto con Bonucci e Musacchio. A meno che non venga arretrato Rodriguez, che però tira la carretta da tanto e potrebbe anche riposare Rodriguez, con Borini e Calabria titolari (ma da verificare l’attribuzione delle fasce di competenza). In mediana Biglia vittima annunciata delle rotazioni, con Locatelli favorito su Montolivo per sostituirlo. Possibile la riproposizione di Suso da mezzala, malgrado il contestuale rientro di Calhanoglu. Kessie sembra destinato alla panchina. In attacco, nonostante il recupero di Kalinic, spazio al tandem di coppa André Silva-Cutrone. Avuto riguardo ai probabili undici dell’Aek, Manolo Jimenez non può disporre di Chygrynskiy, Barkas, Giakoumakis, Lambropoulos. Nell’ambito della folta colonia di ex “italiani”, si prospetta al massimo la panchina per Vinicius mentre dovrebbero trovare spazio dal 1’ Cosic in difesa e Christodoupoulos e Livaja nel tridente offensivo che vedrà in azione anche l’ex Las Palmas Araujo.

Probabili formazioni

MILAN (3-5-2): Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Rodriguez (Paletta); Borini, Suso, Locatelli, Calhanoglu, Calabria; André Silva, Cutrone. All.: Montella

 

AEK ATENE: (4-3-3): Anestis; Bakakis, Vranjes, Cosic, Galo; Mantalos, Ajdarevic, Johansson; Christodoulopoulos, Livaja, Araujo. All.: Jimenez

Commenti

Archivio: Europa League