Fiorentina

Cognigni: “Il Napoli su Chiesa? Ha un contratto fino al 2021. Su Borja Valero e il nuovo stadio…”

Mario Cognigni, presidente della Fiorentina, ha parlato a margine dell’evento Estra per lo sport facendo anche il punto in casa viola: “La presentazione a Palazzo Vecchio del progetto del nuovo stadio? Non è che le giornate passano e ce le dimentichiamo. Sappiamo come Fiorentina qual è la nostra necessità come società e come calcio italiano. Avere delle infrastrutture all’altezze e di proprietà è necessario per la crescita. Noi abbiamo perfettamente davanti questa necessità e cerchiamo di collaborare con il Comune, non dico in quale tempo perché non dipende da noi, per portare a casa un progetto sicuramente significativo. Calendario facile? Non sono d’accordo che sia facile perché la Serie A ha dimostrato che ogni partita è una storia a sé e gli equilibri sono molto vicini e instabili per cui è necessaria sempre la massima concentrazione. Diego Della Valle e l’incontro con Pioli? Sicuramente non è una sorpresa per me. E’ l’azionista unico e di riferimento e a tutti i diritti di chiedere informazioni e di verificare quello che i suoi dipendenti portano avanti. Il progetto esecutivo per lo stadio pronto per il 31 dicembre? Noi abbiamo bisogno di tempi certi, sia noi che il Comune. Noi siamo consapevoli della necessità, l’impegno non è diminuito, ci sono dei tempi però che non dipendono da noi. Andrea allo stadio presto? Chiedetelo a lui. Il rapporto con Estra? E’ un rapporto anche personale per me, perché lo conosco per altri motivi. Estra è partecipe e non si limita a erogare il contributo pubblicitario ma anche con iniziative che stiamo portando avanti. Struttura per i giovani? Se noi vogliamo muoverci un appunto è quello di esserci rilassati sulla creazione di un polo per il comparto giovanile. Abbiamo utilizzato gli spazi che ci hanno messo a disposizione Comune e società, ma se vogliamo crescere e dobbiamo crescere, è necessario che le basi solide le facciamo fin dall’inizio. Qui i tempi saranno meno lunghi rispetto a quelli per lo stadio. E’ un impegno che ci siamo presi col CDA e la dottoressa Maffioletti, si sta dando da fare per trovare un’area che possa soddisfare le nostre esigenze. Chiesa e le attenzioni del Napoli? Rispondo in modo razionale: il ragazzo a gennaio scorso ha ritenuto di legarsi col club fino al 2021. In questo momento pensare che in sei mesi possa cambiare idea è difficile e noi non ne abbiamo la voglia. Borja Valero? Non voglio creare polemiche. Quando è stato a Firenze è sempre stato un giocatore importante dentro e fuori dal campo. Le altre valutazioni le lascio a lui”.

Commenti

Archivio: News