Lo sai che

Alfredo Pedullà

© foto.tanopress.it
22/12/14, 00.20 Max o Rafa per la Supercoppa: entriamo nell'urna di Doha
Qui Doha, ore 18,30 italiane per una Supercoppa italiana da mettere in bacheca. Quando si tratta di celebrare l'ultimo o unico atto di una manifestazione l'adrenalina sale. A maggior ragione se ad affrontarsi sono Juve e Napoli, tantissimi motivi di interesse. A partire da Massimiliano Allegri che vuole conquistare il primo trofeo da quando è alla Juve. E dopo aver rilevato un'eredità sulla carta difficilissima, quella di Antonio Conte, che ha dimostrato di saper gestire nel migliore dei modi. Ma non si può dimenticare Rafa Benitez, l'uomo che sa come e quando vincere un trofeo, lanciato verso un lunedì che deve cancellare i dubbi e le perplessità dell'ultimo periodo. Tutto questo malgrado le considerazioni, ricche di realismo, di De Laurentiis che nelle ore di immediata vigilia ha ribadito di essere un grande estimatore di Rafa. Aggiungendo, però, che se i programmi non coincidessero il Napoli "dovrebbe farsene una ragione". A conferma che i dubbi sul prolungamento di contratto restano, se ne riparlerà. Una partita così regala altri motivi, strettamente tecnici: il centrocampo stellare della Juve al servizio di Tevez e Llorente, con Vidal trequartista più l'assistenza del solito genio di Pirlo. Il Napoli si aggrappa a Higuain e alla sua grande classe da evidenziare soprattutto in una partita secca, anche per dimenticare le malinconie dell'ultimo periodo. Alle sue spalle i tre trequartisti, cercando di capire se Marek Hamsik davvero potrà lasciare il segno come ultimamente quasi mai è accaduto, non soltanto per colpa sua. Entriamo nell'urna di Doha con enorme curiosità: c'è una Supercoppa da assegnare.
pedullà  in tv o radio
Prossima trasmissione
HH MM SS
programma canale giorno/ora
Calcio e Mercato dal lun. al ven. Sportitalia canale 153 digitale terrestre 23.00
Ne parliamo il lunedì Canale 8 Napoli - Lunedì 20.30
Rimani aggiornato al
network di Alfredo Pedullà

Esclusiva: Destro, serve una mega offerta. E l'ingaggio...

24-08-2014, 00.21  -  Leggi gli articoli correlati
© www.imagephotoagency.it

Il Milan vuole correre in direzione Mattia Destro, la Roma pretende che il cartellino venga pagato secondo quelle che sono le indiscutibili qualità dell'attaccante. Sullo sfondo resta sempre il Chelsea: malgrado la presunta freddezza degli inglesi, i contatti ci sono stati, Destro piace molto, Torres non è intoccabile. Il Milan pensa di fare una proposta che possa avvicinarsi il più possibile ai 20 milioni, per ora è fermo a 15-16, quasi tutto il tesoretto dell'operazione Balotelli. E ha messo per ora da parte qualsiasi investimento sull'attaccante esterno. Ma bisogna fare i conti con la questione ingaggio: Destro guadagna 1,7 più bonus, ha detto no a una proposta del Wolfsburg quasi del doppio, è chiaro che vorrebbe guadagnare di più. Il discorso vale eventualmente per il Milan, per il Chelsea e nel caso in cui dovesse restare alla Roma. Funziona così quando sei al centro del mercato, inevitabile conseguenza.

Commenti

Seguimi
Premi

Oscar dei giovani

San Silvestro d'oro

Beppe Viola

Elvio Guida

Penna d'Argento

Copyright
Copyright 2012 © - Alfredo Pedullà
P.IVA 06381950960
Hosting by TC & C