Ultimo aggiornamento: domenica 21 luglio 2019 01:00

Zaniolo: “Che emozione l’esordio in azzurro. Di Francesco? Gli devo tanto. Totti mi dice sempre…”

25.03.2019 | 00:04

Nicolò Zaniolo, talento della Roma e della Nazionale, ha rilasciato le seguenti parole ai microfoni di Rai Sport dal ritiro dell’Italia: “L’esordio è stata una grande emozione, un altro sogno che ho realizzato quest’anno, ma so benissimo che devo restare con i piedi per terra. Di Francesco? Gli devo tanto, perché insieme a Mancini è stato il primo a credere in me. Mi ha spiegato come comportarmi fuori dal campo, sa come rapportarsi con le persone. Mi è dispiaciuto che sia andato via, è un discorso personale perché lo ritengo bravissimo. Ora c’è Ranieri: dovrò dare il massimo per lui. Totti? Il 10 ottobre 1998 Francesco esordì in azzurro a Udine, proprio come me. Lui mi dà consigli, su come allenarmi, come giocare e come comportarmi. Si vede che è un campione anche fuori dal campo. Mi ripete spesso di restare con i piedi per terra e mi dice che ad arrivare ci vuole un attimo, ma per restare a un certo livello è durissima. Kean? Come tutti i 19enni gli piace scherzare, come me. Lo conosco benissimo, passiamo tanto tempo insieme. In campo non servono parole per descriverlo: spero continui così. Speravo giocasse così, anche se le partite non vanno sempre come vuoi. Prima della partita gli avevo detto che avrebbe segnato e si è avverato. Condividiamo momenti belli, ridiamo e scherziamo, anche sui social”, ha concluso Zaniolo.

Foto: Twitter ufficiale Vivo Azzurro