Ultimo aggiornamento: giovedi' 28 aprile 2022 16:30

Zanetti: “Con l’Atalanta non avremo tante occasioni, perciò dovremo essere cinici e bravi a colpire il prima possibile”

29.11.2021 | 17:20

Il tecnico del Venezia, Paolo Zanetti, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro l’Atalanta. 

Sulle novità di formazione: “Posso dire chi non sarà della partita, ovvero Vacca che ha un’infiammazione al tallone e proveremo a recuperarlo per la prossima. Non ci sarà Sigurdsson che ha patito una distorsione al ginocchio e poi Maenpaa. Per il resto sono tutti abili e arruolabili al netto delle energie spese contro l’Inter. Non escludo qualche cambio per dare fiato”.

Dopo l’Inter arriva un altro big match contro l’Atalanta di Gasperini: “E’ giusto rendere merito all’Atalanta e a Gasperini per il percorso incredibile che hanno fatto, all’inizio ha avuto qualche difficoltà, ma con scelte incredibili è iniziata l’avventura dell’Atalanta, che ora è a tutti gli effetti una delle grandi del campionato, giocano a memoria e con un’intensità che non ha eguali. I meriti del mister sono tantissimi e anche la società ha messo a disposizione materiale di grande livello e perfetto per le sue idee, è un tecnico che è un punto di riferimento, è tra quelli che stimo di più anche se alcuni aspetti li vediamo in modo differente, ma analizzare l’Atalanta è un divertimento perché mi piace questo sport. Chiaro che sia uno di quei match che ti toglie un po’ il sonno, spesso possono finire con passivi da incubo, avremo bisogno di tutto il cuore che abbiamo per dare filo da torcere a una squadra fortissima. Abbiamo sicuramente davanti un’altra esperienza, la prima con l’Inter ci ha fatto portare a casa tanto di positivo oltre al risultato finale, non ho detto nulla post partita ma nell’azione del rigore c’era un fallo nettissimo su Crnigoj. Mi piacerebbe portare a casa anche qualcosa da Bergamo, a partire ovviamente dai punti, ma dobbiamo sempre cercare di portarci a casa qualcosa sotto l’aspetto dell’esperienza”.

Sulla difesa dell’Atalanta: “Probabilmente intanto cambieremo qualche faccia mettendo qualcosa di un po’ più fresco davanti, cercheremo di mettere la gara per le nostre caratteristiche, cercando di avere fisicità e velocità. Normale che il primo duello è imposto dall’avversario, andare sugli spazi in maniera diretta è difficile perché sono veloci e quindi sono prevedibili. Dovremo essere bravi e cinici, perché di occasioni non ne avremo tante, dovremo sicuramente essere bravi a colpire il prima possibile, perché il discorso non è come difendono, ma come attaccano, con 7-8 giocatori, spesso un gol più degli altri lo fanno e anche più di uno. La mentalità data da Gasperini ha portato il mister ad elevare una squadra che era di livello medio alla big che conosciamo ora”.
FOTO: Twitter Venezia