Ultimo aggiornamento: sabato 23 gennaio 2021 00:26

ZANELLATO, LA PRIMA VOLTA E’ ALLA SCALA

04.01.2021 | 11:45

Niccolò Zanellato nasce a Milano il 24 giugno del 1998, è un centrocampista attualmente in forza al Crotone.
La sua carriera giovanile avviene interamente con la maglia del Milan, nella stagione 2016-2017 diventa un punto fermo della Primavera rossonera, segnando 7 reti e fornendo 3 assist vincenti in 25 presenze. Il 28 maggio 2017, in occasione dell’ultima giornata di campionato, arriva la prima convocazione in Serie A, il Milan perde quella gara per 2-1 contro il Cagliari.
Nella stagione seguente Zanellato viene promosso in prima squadra, il debutto coi “grandi” è datato 24 agosto 2017, quando parte titolare nel match vinto per 1-0 contro lo Škendija, valido per i preliminari di Europa League.
Ma lo spazio in rossonero per lui è veramente pochissimo e la cosa migliore per non bloccare la sua crescita è andare altrove: il 31 gennaio 2018 passa al Crotone, il club calabrese lo rileva con la formula del prestito con obbligo di riscatto fissato a 300mila euro.
Il 4 aprile seguente arriva la prima presenza in A con i rossoblù, nella sconfitta per 4-1 contro il Torino. Il Crotone retrocede in B e la prima metà della stagione seguente Niccolò la passa in panchina, il posto da titolare lo trova dal mese di dicembre in poi, siglando anche il primo gol in carriera contro il Foggia.
Un infortunio al ginocchio lo tiene lontano dai campi dal mese di dicembre 2019 fino allo scorso giugno, ma torna in tempo per la ripresa della stagione post-Lockdown, il classe ’98 va a segno nella gara della promozione aritmetica del Crotone in massima serie, il 5-1 al Livorno datato 24 luglio 2020.

Ieri è arrivato il primo gol in A, da buon milanese Zanellato ha scelto proprio San Siro, “La Scala del Calcio”, e proprio l’Inter come squadra da colpire, lui che è cresciuto nelle giovanili del Milan. Il suo bel colpo di testa ha aperto le marcature nell’anticipo della quindicesima giornata, purtroppo è stato poco rilevante ai fini del risultato, un pesante 6-2 per i nerazzurri.
Il ventiduenne lombardo è dotato di un fisico importante, 187 centimetri, è il prototipo del centrocampista moderno, bravo a giocare con pochi tocchi. E’ spesso vincente nei duelli aerei e molto pericoloso negli inserimenti nell’area di rigore avversaria, soprattutto di testa, la squadra di Antonio Conte ne sa qualcosa.
Non a caso è stato convocato quasi sempre negli ultimi impegni della Nazionale Under 21 Italiana, collezionando sei presenze e un gol nelle gare di Qualificazione ai prossimi Campionati Europei di categoria.
Sono due anni che son qui, ma da quanto sto bene il tempo sembra essere volato”, questa la dichiarazione d’amore al Crotone e alla città calabrese che Zanellato ha fatto la scorsa estate.
Stroppa e compagni hanno bisogno della sua solidità e delle sue incursioni nell’area di rigore avversaria per raggiungere il prima possibile l’obiettivo stagionale degli “Squali“: la permanenza in Serie A.

Foto: Instagram personale Zanellato