Ultimo aggiornamento: venerdi' 27 november 2020 00:31

Zamparini: “Da ragazzino tifavo Udinese, adesso è una partita come le altre. Su De Zerbi e Diamanti…”

26.10.2016 | 12:21

Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, ha parlato ai microfoni del Corriere dello Sport alla vigilia del match contro l’Udinese: “Palermo-Udinese il mio derby personale? No, è una partita come le altre. Da ragazzino tifavo Udinese, adesso sono il Palermo e non c’è nessun’altra emozione. Delneri? Mi è rimasta l’impressione di una persona molto perbene e di un ottimo allenatore, peraltro sempre stimato, tanto che lo avevamo contattato per il dopo Iachini. Purtroppo siamo tartassati dagli infortuni: difesa ko, Trajkovski e Balogh ancora fuori, Quaison appena rientrato, altri giocatori in infermeria. Credo sempre in questo allenatore e nel fatto che ci riprenderemo, ma bisogna fare in fretta. Tre anni fa, siamo retrocessi con una squadra più forte di oggi proprio per mancanza di convinzione. Diamanti? Mi è sempre piaciuto, ma ha una certa età, va centellinato. De Zerbi non è integralista, deve crescere e convincersi. E continuare alla sua maniera, sta lavorando benissimo. Ho avuto allenatori inesperti che si sono imposti come Spalletti, Prandelli, Zaccheroni”.

Foto: zimbio