Ultimo aggiornamento: sabato 04 luglio 2020 13:00

Witsel confessa: “Ringrazio la Juve, ma vi spiego perché ho scelto la Cina e il Tianjin…”

03.02.2017 | 17:05

Axel Witsel, centrocampista belga recentemente passato dallo Zenit al Tianjin, ha parlato ai microfoni di Sky Sport spiegando i motivi che l’hanno spinto ad andare in Cina che, allo stesso tempo, l’hanno indotto a rifiutare la Juventus: “È stata una mia decisione. Ho grande rispetto per la Juve che ha provato a prendermi in tutti i modi. Parlavo con loro da alcuni anni ma ho scelto il Tianjin. Non è stata una scelta facile, ma ripeto, ho preso questa decisione e ringrazio la Juve. Non lo nascondo, l’aspetto economico ha inciso molto ma non sono venuto in vacanza. Il club e il presidente sono ambiziosi, vogliamo fare bene in campionato e in coppa. Voglio contribuire al percorso di crescita con l’aiuto dei compagni, insieme all’arrivo di Pato e magari di altri campioni. Cannavaro è stato uno dei grandi difensori al mondo, facciamo tanto lavoro tattico. Per noi è una fortuna averlo come allenatore”.

Foto: Witsel Profilo Twitter