Ultimo aggiornamento: venerdi' 19 luglio 2019 00:31

VICARIO, IL NUOVO CHE AVANZA: LA B TRAMPOLINO PER IL PREMIO CAGLIARI

16.05.2019 | 12:30

Il Cagliari deve certificare la salvezza aritmetica, ma intanto pensa già al mercato. Il club rossoblù è piombato con decisione su Guglielmo Vicario, portiere sotto contratto fino al 2021 con il Venezia. Lo specialista classe ’96 è stato protagonista di una stagione positiva in Serie B (32 presenze complessive), ora i sardi sono usciti allo scoperto, al punto da aver raggiunto un accordo di massima con il club lagunare per un’operazione da circa un milione.

Guglielmo Vicario nasce a Udine il 7 ottobre del 1996. Cresciuto nell’Ancona, transitato all’Udinese, poi un’esperienza al Fontanafredda e ora uomo chiave del Venezia, Vicario da ragazzino giocava assieme a Scuffet e Meret, altri due giovani talenti tra i pali del calcio italiano. Ma andiamo per tappe. Nell’estate del 2013 passa dalle giovanili dell’Ancona a quelle dell’Udinese dove, come accennato in precedenza, incontra altri due che tra i pali sanno dire la loro. Dopo qualche apparizione con la primavera bianconera, l’anno seguente si trasferisce in prestito in serie D al Fontanafredda, squadra di Pordenone con il quale vive una stagione da protagonista. Alla fine del prestito torna all’Udinese ma solo per fare le valigie e ripartire direzione Venezia. Con i lagunari si prende subito un posto da titolare, risultando uno dei protagonisti nella promozione in serie C. Il salto di categoria lo vede meno impegnato tra i pali in campionato, mentre è il titolare nelle gare di Coppa. Il suo esordio arriva il 5 marzo del 2017 nella partita vinta per 4-1 contro il Teramo. Nella Coppa Italia di serie C invece le gioca tutte, compresa la finale contro il Matera che ha visto il Venezia trionfare. Dopo la scalata dalla serie D, arriva la grande opportunità nel campionato di serie B. Con Filippo Inzaghi sulla panchina degli Arancioneroverdi Vicario mette a referto 7 partite di cui 6 giocate per 90′. La strepitosa cavalcata partita dai campi del dilettantismo si ferma ai play off di serie B, vedendo vanificare – almeno fin qui – la possibilità di giocare in Serie A. Tutto sommato però un altro anno di B ha portato bene al classe ’96 perché è proprio in questa stagione in cadetteria che ha trovato la sua consacrazione. Dopo le prime 4 gare passate in panchina gli viene affidato un posto da titolare che dura per tutta la stagione. Le 32 presenze lo hanno reso uno dei migliori uomini del Venezia in campionato. Le attenzioni sul suo conto sono numerose ma ora nel futuro di Vicario c’è il Cagliari, pronto a scommettere sulle indiscusse qualità del classe ’96.

Guglielmo Vicario è un portiere di 194 centimetri per 83 chilogrammi. Nonostante la grande stazza è molto agile tra i pali e la reattività è sicuramente uno dei suoi punti forti. In questo campionato ha mostrato di essere molto bravo negli uno contro uno, trovando spesso il modo per togliere il tempo di battuta all’attaccante. Dal dischetto si è rivelato anche un buon pararigori, neutralizzandone due: uno a Nestorovski e uno a Pazzini.

Foto: Twitter ufficiale Venezia