Ultimo aggiornamento: sabato 30 maggio 2020 00:20

Veretout: “Roma è una città morta, la situazione è molto grave”

21.03.2020 | 14:30

Intercettato dai microfoni di L’Equipe, Jordan Veretout, centrocampista francese della Roma, ha commentato la situazione che sta vivendo nella capitale italiana: “Roma, ora, è una città morta. Nel mio quartiere, di solito, c’è sempre rumore di fondo. Ora, quando esco in giardino con le mie figlie, c’è una sensazione di vuoto, di niente, è un po’ spaventoso. Di solito è una città sempre affollata. Le grandi piazze, il Vaticano, solitamente sono sempre piene. Ma viviamo così ora. La situazione è molto grave. Senza la mobilitazione di tutti non ne uscirem. “Quando mia figlia mi ha chiesto se poteva uscire in giardino o se ci fosse la bestia, le ho risposto che c’è una piccola bestia nell’aria, ma poteva uscire a giocare in casa. Con le mie figlie realizziamo disegni, giochi da tavolo, abbiamo organizzato una caccia al tesoro.”

 

Foto: profilo Twitter personale Jordan Veretout