Ultimo aggiornamento: giovedi' 02 dicembre 2021 00:17

Veretout: “Con Pioli resterò legato a vita. Per lo scudetto c’è anche l’Inter e la Juve non muore mai”

10.11.2021 | 09:45

Il centrocampista della Roma, Jordan Veretout, ha parlato a La Gazzetta dello Sport. Questi altri passaggi della sua intervista.

In testa ci sono il Napoli e il Milan di Pioli che l’ha allenata.

Pioli è un tecnico esigente, ma è anche una grande persona. Alla Fiorentina vivemmo purtroppo la perdita di Astori e Pioli fu fondamentale per mantenere unito umanamente il gruppo. Siamo legati a vita. Da tecnico ha dimostrato già allora le sue qualità e ha saputo rigenerare il Milan

Per il titolo c’è pure l’Inter?
Sono i campioni in carica. Anche senza Conte hanno mantenuto il loro livello con un allenatore come Inzaghi che ha fatto bene alla Lazio, compensando l’addio di Lukaku con un grande come Dzeko. Edin è un leader in campo e fuori. E poi c’è il Napoli che con Spalletti gioca un bel calcio.

La Juve è partita male.

Ma bisognerà farci i conti, è una squadra abituata a vincere. Non muore mai. 

La Roma si è inceppata.
Vero, ma abbiamo dimostrato di non essere inferiori a nessuno. Con la Juve perdiamo su un episodio, abbiamo tenuto testa al Napoli che aveva sempre vinto. Con il Milan potevamo fare di più. Ma se vogliamo centrare i nostri obiettivi, non possiamo permetterci di perdere come a Venezia. Dobbiamo essere più intelligenti.

Foto: Twitter Roma