Ultimo aggiornamento: martedi' 20 agosto 2019 20:26

VELOCITÀ, TECNICA E GOL A VALANGA: NKETIAH, IL NUOVO CHE AVANZA IN CASA GUNNERS

25.07.2019 | 13:40

Le amichevoli estive sono la vetrina per i giovani talenti delle big. In tanti si sono messi in mostra, alcuni hanno trovato la via del gol. Tra questi c’è Eddie Nketiah, gioiello dell’Arsenal e grande protagonista nel pre-campionato dei Gunners. Il talentuoso attaccante classe ’99 si è esaltato nell’International Champions Cup: gol all’esordio contro il Bayern Monaco, poi una super doppietta rifilata alla Fiorentina, infine qualche guizzo di classe nello spezzone disputato nella notte contro il Real Madrid. Prestazioni che inevitabilmente hanno calamitato su di lui gli occhi del mondo intero, con l’Arsenal che gongola sapendo di avere tra le mani una potenziale stella in prospettiva futura.

Edward Keddar Nketiah è nato a Lewisham, sobborgo di Londra, il 20 maggio del 1999. Inizia a dare i primi calci ad un pallone nell’Academy del Chelsea, ma a soli 15 anni viene scartato dai Blues perché considerato inadatto al calcio inglese a causa del suo fisico. Per lui allora si fanno avanti i Gunners che nel 2015 lo invitano a sostenere un provino di una settimana. Dopo aver notato il suo talento, decidono di offrigli un contratto aggregandolo alla squadra giovanile. Da lì a poco la sua esplosione avrà inizio: nella stagione 2016/17 ha segnato la bellezza di 15 gol in 16 partite con l’Under 18 e 12 gol in 26 partite con l’Under 23. Numeri da urlo che gli sono valsi la chiamata della prima squadra: il 28 settembre del 2017 arriva l’esordio ufficiale, subentrando all’89’ nella sfida di Europa League contro il BATE Borisov. Il 24 ottobre dello stesso anno arrivano anche i primi, pesantissimi sigilli. Entrato in campo all’85’, Eddie ha realizzato il primo gol dopo appena 15 secondi, trovando la doppietta personale al 96′. Grazie ai suoi gol, i Gunners hanno vinto in rimonta per 2-1 contro il Norwich, superano il turno in Carabao Cup. Impatto da urlo e da predestinato. E Nketiah non smette di stupire: con l’Under 23 dell’Arsenal, nella stagione 2017-2018 realizza 12 gol in 13 presenze, una media spaventosa. Si ripete anche nell’annata passata, nonostante fosse aggregato stabilmente alla prima squadra: 9 gol in 10 partite in Premier League 2, altri due centri con la prima squadra alla corte di Emery. Ora un pre-campionato da incorniciare, con l’obiettivo di ritagliarsi uno spazio sempre più importante come alternativa a Lacazette a Aubameyang.

Rapidità, fantasia e senso del gol: Eddie Nketiah è il classico attaccante moderno, che svolge in modo corretto entrambe le fasi di gioco, predilige giocare in profondità, grazie alla buona velocità di base che lo contraddistingue. Destro naturale, ma usa in modo corretto ed efficace anche il piede sinistro, il classe ’99 possiede un ottimo dribbling che gli permette di creare sempre superiorità numerica nelle zone nevralgiche del campo. Ma Nketiah è anche abile nel gioco aereo, grazie al suo fisico longilineo. Qualità che si sposano a meraviglia con il calcio inglese e con la filosofia dell’Arsenal, pronto a puntare forte sul diamante Nketiah. E chissà che in casa Chelsea non si stiano mangiando le mani per averlo lasciato andare troppo presto…

 

Foto: Twitter ufficiale Arsenal