Ultimo aggiornamento: mercoledi' 03 giugno 2020 00:25

VELOCITA’ ED ESPLOSIVITA’: EL RAYITO RODRIGUEZ, IL FULMINE URUGUAIANO CHE PIACE ALLA SAMP

15.05.2020 | 13:10

Nelle ultime settimane è stato accostato alla Sampdoria, con l’agente che ne ha anche confermato l’interesse, ma Brian Rodriguez, giovane attaccante uruguaiano del Los Angeles FC, gode già di tantissimi estimatori, nonostante la giovane età.

Classe 2000, è cresciuto nel settore giovanile del Peñarol, con cui poi ha debuttato in prima squadra a fine marzo 2018. Con i Carboneros raccoglie 3 reti e 9 assist in 26 presenze, prima di trasferirsi negli Stati Uniti nell’estate 2019. Dopo un inizio titubante, conquista ben presto un posto da titolare fra le file del Los Angeles FC, divenendo un elemento portante dell’undici di Bob Bradley, padre dell’ex-Chievo e Roma, Michael. Rodriguez ha già debuttato anche in Nazionale maggiore, collezionando 3 reti in 6 presenze sotto la guida di Oscar Tabarez.

Alto 173 cm, è un concentrato di velocità ed esplosività. Proprio queste sue caratteristiche gli sono valse il soprannome di El Rayito, “il piccolo fulmine“. Nato inizialmente come ala destra, dall’approdo in MLS sta imparando a giocare anche sulla fascia sinistra ed è migliorato molto anche nell’uno contro uno, cosa che gli permette di creare spesso superiorità numerica. Dotato di un ottimi controllo palla al piede e di un discreto tiro anche dalla distanza, generalmente preferisce il piede destro, suo piede naturale, ma non disdegna, in caso di necessità, di concludere anche con il sinistro. Inarrestabile in campo aperto, spesso si è messo in mostra anche nello stretto, esibendosi in finte e giochi di gambe che hanno mandato in completa confusione i difensori avversari. Negli ultimi mesi lo abbiamo visto anche imparare a difendere e sacrificarsi quando la squadra va in difficoltà, caratteristica che lo rende molto apprezzato sia dai tifosi che dai compagni di squadra. In caso di trasferimento in Europa, potrebbe soffrire la sua struttura fisica, che potrebbe metterlo in seria difficoltà contro i difensori europei, generalmente molto fisici. Allo stesso tempo, però, come altri hanno fatto in passato, potrebbe sopperire questa “mancanza” grazie al suo talento cristallino.

Foto: sito ufficiale Los Angeles FC