Ultimo aggiornamento: sabato 11 luglio 2020 14:02

UEFA: “L’obiettivo è completare tutto entro il 30 giugno”

20.03.2020 | 17:48

Tramite il proprio sito ufficiale, l’UEFA ha diramato un lungo comunicato in cui ha risposto ad alcune delle principali domande sull’Europeo del 2021 e le Coppe Europee. Eccone i passaggi fondamentali:

“E’ presto per dire quando il calcio sarà giocato ancora. – si legge – Come abbiamo fatto sin dall’inizio della pandemia del COVID-19, la UEFA continuerà a relazionarsi con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e con le autorità locali per guidare la risposta del calcio alla crisi che cambia costantemente. Come mostrato martedì, siamo pronti a scelte difficili, che saranno basate su consigli d’esperti e con la salute al primo posto. […] Crediamo che spostare Euro 2020 sia stata la soluzione migliore per il calcio Europeo. Speriamo che aiuti le competizioni nazionali e internazionali in corso a essere completate. […] Confidiamo sul fatto che le sedi resteranno le stesse, garantendo che il torneo rimanga fedele alla sua visione originale: organizzare un evento veramente europeo che si addice al 60 ° compleanno di EURO. Il torneo sarà ancora noto come UEFA EURO 2020. […] Il nostro obiettivo è quello di completare tutte le competizioni europee e nazionali per club entro la fine dell’attuale stagione sportiva – 30 giugno 2020 – se la situazione migliora. Tuttavia, la salute di tutte le persone coinvolte deve essere prima garantita. Il gruppo di lavoro valuterà diversi scenari. Dobbiamo attendere l’esito delle sue discussioni e l’evoluzione della situazione prima di giungere a qualsiasi conclusione. […] La UEFA riorganizzerà le finali della Nations League, l’Europeo femminile, gli Europei Under 21 maschili che, momentaneamente, sono sospese.”

 

Foto: UEFA, sito ufficiale