Ultimo aggiornamento: lunedi' 23 november 2020 20:11

Thiago Motta: “Torniamo a casa arrabbiati e tristi, meritavamo la vittoria. Esonero? Mi sento solido”

08.12.2019 | 15:29

L’allenatore del Genoa, Thiago Motta, è intervenuto in conferenza stampa dopo il pareggio per 2 a 2 conseguito allo stadio Via del Mare contro il Lecce: “Abbiamo creato tantissimo e meritavamo a fine primo tempo di rientrare negli spogliatoi con qualche gol in più. Una grande prima frazione di gioco, poi in nove è diventato difficile giocare. E nonostante tutto siamo rimasti uniti e abbiamo lottato. Meritavamo la vittoria“.

Arbitraggio di Rocchi

“Lascio a voi giudicare l’arbitraggio, sono sensazioni che ho avuto in campo. È meglio che oggi l’allenatore stia sereno e guardi il lavoro della squadra”.

Centrocampo Genoa

“Ho visto bene Cassata, volevo più consistenza a centrocampo ed ho inserito Schone. Anche Agudelo e Goran devono essere più responsabili in campo e saper gestire l’ammonizione, voglio calciatori che pressino in avanti. Gli errori oggi ci hanno penalizzato. Abbiamo perso due calciatori importanti anche per la prossima partita”.

Momento Genoa

“È dal giorno che sono arrivato che ho visto un gruppo unito, che vuole proporre calcio. Possiamo fare meglio, ma sono contento di quello che vedo in campo e in settimana. Oggi siamo molto più forti. Con tutti gli episodi negativi visti in campo, noi siamo rimasti uniti e sono orgoglioso di vedere i miei calciatori lottare fino all’ultimo. Andiamo a casa arrabbiati e tristi, però i ragazzi hanno dato tutto”.

Rischio esonero 

“Mi sento solido, mi metto sempre in prima fila e ci metto la faccia. Noi andiamo tutti in un’unica direzione. Sono venuto per salvare il Genoa e lo facciamo noi con convinzione e idee chiare”.

Foto: Facebook Genoa