Ultimo aggiornamento: venerdi' 06 dicembre 2019 18:32

Thiago Motta: “Potevamo vincerla, Sturaro ha fatto bene. Radu grande portiere. Barreca e Saponara? Contano tutti”

25.11.2019 | 23:38

Thiago Motta, allenatore del Genoa, ha parlato dopo il pareggio con la Spal ai microfoni di Sky Sport: “Sappiamo tutti che abbiamo un grande portiere tra i pali, come squadra abbiamo fatto bene. Anche nel primo tempo, su un campo insidioso. Dal primo all’ultimo minuto abbiamo creato tante occasioni, sono felice della performance, meno per il risultato. Cambi offensivi? Ho messo inizialmente tanti centrocampisti, ma l’idea è sempre la stessa: quella di attaccare per vincere”.

Qual è il suo rapporto con Sturaro?
“L’ho trovato benissimo, non lo scopro certo io. Oggi era la prima gara ufficiale dopo l’infortunio e sono molto contento della sua prestazione. Oggi io sono l’allenatore, lui calciatore, ma il rapporto è sempre stato buono. È stato d’esempio per il resto dei compagni, abbiamo un calciatore di livello in più adesso”.

Meno qualità e più sostanza contro le piccole?
“Assolutamente sì, l’idea era quella. La SPAL ha provato a giocare in contropiede, non era facile trovare spazi contro una squadra ben collaudata. Abbiamo costruito tanto e siamo stati bravi nel conservare le energie anche per il finale”.

Rivoluzione a favore dei giovani?
“Non faccio alcuna rivoluzione, faccio solo delle scelte in merito agli allenamenti. Quando faccio giocare giovani come Cleonise o Agudelo, è perché credo in loro. So ciò che sto facendo”.

Barreca, Saponara e Sanabria?
“Tutti i calciatori fanno parte dei miei piani. In questi quattro giorni che ci separano dalla gara col Torino, io devo scegliere i migliori”.

Foto: Genoa Twitter